giovedì,Ottobre 21 2021

Regionali, ultime ore di trattative: De Gaetano fuori. Sorpresa Udc

Si avvicina il termine ultimo per la presentazione dei nomi dei candidati a Catanzaro. Nel Pd si discute nome per nome. Cannizzaro invece non ha dubbi. Nella Lega spunta un ex componente della struttura di Sebi Romeo

Regionali, ultime ore di trattative: De Gaetano fuori. Sorpresa Udc

Colpi di scena e trattative senza sosta nella composizione delle liste con le quali i partiti affronteranno le prossime elezioni regionali. Il gong è fissato alle 12 di sabato 28 dicembre e c’è da pensare che fino all’ultimo istante potranno arrivare sorprese.

In casa centrosinistra tiene banco il confronto tra Pippo Callipo e Mario Oliverio per il visto ai candidati proposti dal governatore uscente. E le polemiche stanno già divampando. Sono arrivati già due categorici no dopo il lungo confronto di Lamezia. A farne le spese sono stati Orlandino Greco e Nino De Gaetano. Le trattative proseguono, invece, su altri due nomi che sono in discussione: Flora Sculco e Francesco D’Agostino. Certi della candidatura invece Nicola Irto e Mimmetto Battaglia, così come l’ex segretaria della Cgil Mimma Pacifici. Giuseppe Giordano scioglierà le sue riserve all’ultimo istante e ci sono diversi sindaci preallertati nel caso in cui dovessero crearsi nuovi spazi.

Da sinistra, con collocazione in lista ancora da definire, dovrebbe essere certa la candidatura dell’uscente Giovanni Nucera e del sindaco di Polistena Michele Tripodi.

Chi ha problemi di abbondanza, invece, è Forza Italia che presenterà una vera e propria corazzata alle prossime elezioni. Il coordinatore provinciale Francesco Cannizzaro vuole dimostrare tutto il suo peso elettorale e dare un contributo di rilievo alla corsa di Jole Santelli. Senza calcoli sulla eventuale più conveniente distribuzione tra Forza Italia, Casa delle Libertà e Lista del presidente, nella lista azzurra troveranno spazio big del calibro di Giuseppe Pedà, Giuseppe Raffa, Domenico Giannetta, Candeloro Imbalzano e Giovanni Arruzzolo.

Dentro l’Udc colpo di scena dell’ultima ora, targato Luigi Fedele, che porta all’esclusione di Giuseppe Pinto per fare spazio al consigliere metropolitano Pierpaolo Zavettieri. Ferme le candidature di Roberto Vizzari, Nicola Paris, Pino Gelardi e Riccardo Occhipinti.

Nella Lega arriva il momento delle scelte sulla rosa dei nomi fin qui consegnata, con la particolarità che proprio nel giorno in cui Sebi Romeo comunica, tramite facebook, di non volere ricandidarsi, nella lista del Carroccio potrebbe trovare spazio Bruno Bagnato, componente della struttura di Sebi Romeo e suo lontano parente. Bagnato fu candidato alle scorse elezioni regionali tra le fila dell’Udc. Per il resto a giocarsi la partita Tilde Minasi, Franco Recupero, Michele Gullace, Emiliano Imbalzano, Roy Biasi e Francesco Macrì.

Giochi quasi fatti, invece, in casa Fdi dove dovrebbero essere certe le candidature dei big Giuseppe Neri, Demetrio Marino e Raffaele Sainato. In pista anche Orlando Fazzolari, espressione diretta del commissario Edmondo Cirielli, l’ex sindaco di Cinquefrondi Marco Cascarano e l’ex consigliere provinciale Sandra Polimeno, oltre al vicepresidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte Domenico Creazzo.

Tutte le liste sono poi alla ricerca spasmodica di donne da inserire, ma la ricerca si è rivelata assai difficoltosa complice anche la mancata introduzione della doppia preferenza di genere.

Articoli correlati

top