lunedì,Novembre 23 2020

Ecopiana, Guerrisi: «Sfida difficile. Sensibilizziamo i cittadini di Reggio»

Parla l'amministratore unico della società che ha iniziato l'opera di bonifica delle minidiscariche presenti sul territorio comunale

Ecopiana, Guerrisi: «Sfida difficile. Sensibilizziamo i cittadini di Reggio»

Ecopiana, Guerrisi: «Sfida difficile. Sensibilizziamo i cittadini di Reggio». «Ci siamo messi al lavoro consapevoli della difficoltà di questa sfida e delle aspettative che l’Amministrazione comunale e i cittadini ripongono nel nostro lavoro, ma siamo anche mossi dall’entusiasmo di chi vuole contribuire a restituire la normalità alla città di Reggio».

È quanto dichiara Girolamo Guerrisi, amministratore unico di Eco Piana, la società attiva nel settore ambientale che ha iniziato l’opera di bonifica delle minidiscariche presenti sul territorio comunale.

«È un impegno certamente complesso, perché partiamo da una situazione non facile, con una stima di oltre 2600 tonnellate di rifiuti sparse su un territorio vastissimo. Il comune di Reggio, dal punto di vista della superficie, è uno dei più grandi d’Italia.

L’attività richiesta dall’Amministrazione Falcomatà, che ringrazio – prosegue Guerrisi – per la disponibilità istituzionale e la tempestività operativa, richiede un vasto dispiegamento di uomini e mezzi. Tutto questo rende necessario uno sforzo organizzativo, logistico e finanziario molto alto da parte nostra, su cui abbiamo ricevuto ampie rassicurazioni da parte dell’ente.

Tengo a precisare che il nostro impegno sarà limitato alla rimozione delle discariche disseminate sul suolo comunale, mentre il servizio di raccolta porta a porta continuerà a essere espletato da altro operatore».

L’amministratore unico di Eco Piana conclude: «Vogliamo dare il nostro contributo per consentire alla città di Reggio Calabria, che amiamo profondamente, di recuperare una condizione accettabile. Faremo il massimo ma da soli non possiamo raggiungere l’obiettivo. Mi appello perciò alla sensibilità dei cittadini chiedendo loro di impedire che si formino nuove discariche o che le vecchie tornino a svilupparsi. Confidiamo nella collaborazione dei reggini, insieme ce la faremo».