sabato,Novembre 28 2020

Sorgonà: «Mosorrofa è la discarica di Reggio e ancora aspetta la differenziata»

Il giovane imprenditore reggino ideatore della piattaforma ‘Spinoza’, pone nuovamente l’attenzione sul problema delle periferie abbandonate a se stesse

Sorgonà: «Mosorrofa è la discarica di Reggio e ancora aspetta la differenziata»

«Le periferie sono forse un peso per l’amministrazione comunale di Reggio Calabria? Il dubbio inizia a maturare».

Sasha Sorgonà, giovane imprenditore reggino ideatore della piattaforma ‘Spinoza’, pone nuovamente l’attenzione sul problema delle periferie abbandonate a sè stesse.

«Circa un mese fa, attraverso un video diventato presto virale sui social network, avevo segnalato con enorme tristezza il degrado che animava i quartieri di Mosorrofae Sala. Abbiamo invitato attraverso il comitato l’amministrazione comunale ad un confronto e alla risoluzione urgente del problema ma nulla è cambiato da allora.

Nei giorni scorsi, apprendiamo dalla stampa, è iniziato il lavoro di bonifica delle numerose micro discariche presenti in città da parte della ditta Ecopiana. Gradiremmo sapere -sottolinea Sorgonà- se Mosorrofa e Sala sono presenti nella lista dei siti da bonificare e quando il tanto atteso intervento verrà effettuato.

La bonifica ‘una tantum’ del quartiere di Mosorrofa, seppur indispensabile, di sicuro non risolverà il problema in maniera definitiva. Servirà infatti una costante attività di monitoraggio, in caso contrario le micro discariche si ripresenteranno nel giro di pochi giorni.

Alla base del problema -le parole dell’ideatore di Spinoza- oltre all’inciviltà di alcuni reggini c’è anche una ‘dimenticanza’ da parte dell’amministrazione comunale.

A diversi anni dall’avvio del servizio di raccolta differenziata a Reggio Calabria, a Mosorrofa il servizio non è mai partito. Si tratta di un lapsus oggettivamente inspiegabile e che ha portato ad un risultato finale che è sotto gli occhi di tutti: Morrofa, da diversi mesi, è la discarica della città».