mercoledì,Settembre 30 2020

Il premier Conte a Gioia Tauro per presentare il Piano per il Sud

Conferenza stampa all'Istituto Severi del presidente del Consiglio che è arrivato in Calabria insieme al Ministro per il Mezzogiorno Giuseppe Provenzano e al Ministro per l'Istruzione Lucia Azzolina

Il premier Conte a Gioia Tauro per presentare il Piano per il Sud

È arrivato a Gioia Tauro il premier Giuseppe Conte per presentare il Piano per il Sud 2030. Il presidente del Consiglio ha tenuto una conferenza stampa nell’auditorium dell’istituto di istruzione Severi.
Ad accompagnare Conte nella tappa calabrese il ministro per il Mezzogiorno Giuseppe Provenzano il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.

«Nel Piano ci sono investimenti, infrastrutture, nuove opportunità per i giovani, troppo spesso costretti ad abbandonare la loro terra e i loro affetti. È in Calabria che oggi apriamo il cantiere dell’Italia di domani. Con tutte le persone che hanno idee chiare e forti, e amano il proprio paese. Se riparte il Sud riparte l’Italia» – ha scritto il premier Giuseppe Conte in un post su facebook prima della partenza.

«Mai più rassegnazione, mai più disagio, mai più causa persa. Non vogliamo più narrazioni tossiche per il sud, le vogliano esiliare e mandare via. Il Sud deve diventare sinonimo di eccellenza». A dirlo il premier Giuseppe Conte presentando il Piano sud 2030 a Gioia Tauro.
«Ho chiesto la fiducia anche sulla base di un impegno solenne rivolto a tutti gli italiani, di rilanciare il Sud, di abbattere le barriere che dividono paese, ridurre squilibri, arginare lo spopolamento, fermare l’esportazione delle migliori eccellenze, i giovani. Oggi siamo qui, per progetto corale di tutti noi. Oggi siamo qui per piantare le radici delle nostre idee e del nostro progetto. É la prima volta che un Governo progetta un impegno decennale per il Sud».

«Dobbiamo perseguire questa politica – ha continuato – questa è la politica che a noi piace e di cui siamo capaci, che offre un lavoro di squadra, operosa, che non si distrae rispetto alle polemiche, sempre costantemente votata al perseguimento del bene comune».

«Emozione nel presentare questo Piano sud, che è un piano per l’Italia. Abbiamo voluto mantenere un impegno: mettere il Sud in cima ai nostri pensieri e farlo per tutto il Paese – ha dichiarato il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano –Per anni si é parlato di immigrazione, ma ci si é dimenticati dell’emigrazione dal sud. Con questo Piano vogliamo garantire il diritto a restare. Se si va via, però, non è solo per mancanza di lavoro. Quello manca anche altrove. Ciò che manca al Sud é la prospettiva di futuro. Per questo nasce Piano 2030, per dare una prospettiva».

«Occasione importantissima e lo dico da persona del sud che é dovuta andare al nord, come tanti altri per poter lavorare. Avevo tanti sogni, anche restare in Sicilia per lavorare. Presentiamo un Piano che serve anche ad evitare che uno studente sia costretto ad andare via dalla propria terra». A dirlo il ministro per il Sud Lucia Azzolina intervenendo a Gioia Tauro nel corso della presentazione del Piano Sud 2030.