giovedì,Dicembre 3 2020

Coronavirus a Montebello Jonico, il sindaco Suraci fa il punto

Il primo cittadino conferma che «Il cittadino contagiato dal COVID-19, residente nella contrada di Riaci, ha autonomamente attivato ogni precauzione ti contagio» senza aver alcun contatto con il poliambulatorio

Coronavirus a Montebello Jonico, il sindaco Suraci fa il punto

«In relazione alla notizia del contagio da COVID-19 patita da un cittadino residente nel Comune di Montebello Jonico e riportata dagli organi di informazione locale, al fine di fare chiarezza rispetto ad alcune allarmanti inesattezze veicolate tra la popolazione, mi corre l’obbligo di aggiungere ulteriori elementi di chiarezza e di rafforzare quelli già forniti tramite social network dal Vice Sindaco, Caterina Chiara Macheda».

A fare chiarezza è il primo cittadino di Montebello Jonico Ugo Suraci che conferma, invece, come «Il cittadino contagiato dal COVID-19, residente nella contrada di Riaci, ha autonomamente attivato ogni precauzione ti contagio fin dalla serata del 10 marzo u.s. Lo stesso si è premunito di avvisare i propri familiari conviventi del suo prossimo rientro a casa dopo un viaggio di lavoro fuori regione e li ha indotti ad abbandonare l’abitazione prima del suo arrivo in quanto i sintomi accusati lo inducevano a sospettare un suo possibile contagio.

Il nostro concittadino, già in regime di autoisolamento nella propria abitazione, nella giornata dell’11 marzo è stato ricoverato presso GOM “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria. Così come confermatomi personalmente dal suo Direttore Responsabile, priva di qualsiasi fondamento è la notizia secondo la quale il nostro concittadino si sia portato presso il poliambulatorio di Saline Joniche per essere sottoposto a visita. Inoltre è stato accertato che lo stesso non avuto alcun contatto con altre persone il figlio di scrivere così nel lasso di tempo intercorrente il rientro nel nostro Comune ed il ricovero in Ospedale.

Nella circostanza l’Amministrazione Comunale ha fatto tutto ciò che era necessario per accertare ogni singolo aspetto dell’accaduto e ritiene opportuno rassicurare i Cittadini del fatto che il Comune segue con attenzione ed efficacia la gestione di quanto indispensabile per tutelare la salute pubblica. Nel contempo invito tutti a rimanere in casa e ad allontanarsi soltanto nei casi previsti dal DPCM 9 marzo 2020 #iorestoacasa e successive modifiche ed integrazioni, muniti della prevista autocertificazione ed adottando ogni necessaria precauzione».