martedì,Dicembre 1 2020

Miscodiscariche, l’impegno comunale per l’eliminazione dei rifiuti abbandonati

Le attività, svolte da EcoPiana, si sono concentrate intorno all'ospedale Morelli, al rione Caridi, rione Marconi, Ipsia di Modena, viale Europa e via Padova

Miscodiscariche, l’impegno comunale per l’eliminazione dei rifiuti abbandonati

«In un momento così delicato, in cui lo straordinario lavoro di medici, infermieri ed oss è determinante nella diagnosi e nella cura dei sintomi legati al Coronavirus, l’amministrazione comunale sta continuando a fare il massimo per contenere anche il proliferare di microdiscariche in città.

Sul fronte della lotta all’abbandono dei rifiuti e della rimozione delle microdiscariche, il Comune ed il personale della società EcoPiana, stanno continuando ad operare senza sosta per ripulire le strade dalle malefatte dei soliti incivili. Già nella giornata, un’attenzione particolare per ciò che riguarda la rimozione delle microdiscariche è stata rivolta proprio alle aree ospedaliere, in particolare alle vie adiacenti ed al parcheggio dell’Ospedale “Morelli”, riconsegnate al decoro dagli operai dell’azienda pianigiana».

Sono le parole del vicesindaco Armando Neri che, in una nota stampa, aggiunge: «Questa fase storica, particolarmente difficile per ognuno di noi, deve ricordarci che, nonostante il diffondersi dell’epidemia, i servizi essenziali continuano senza alcun tipo di interruzione. Ripulite le strade del “Morelli”, infatti, le attenzioni dei mezzi e degli uomini di EcoPiana si sono concentrate sul Rione Caridi, sul sotto passo ferroviario di via Padova, sul Viale Europa, sull’area di parcheggio del ponte di Sant’Anna, sul Rione Marconi (ripulito per l’ennesima volta) ed anche sull’Ipsia di Modena e Via Boschicello. Oggi si continua e si andrà avanti fin quando le necessità lo imporranno».

«L’occasione – dice, ancora, il vice sindaco – mi sia utile per ringraziare gli uomini e le donne che stanno operando in un vero e proprio stato di emergenza fra le corsie e nei reparti dei nostri nosocomi e, allo stesso modo, un pensiero lo rivolgo a tutti quegli operatori dei servizi di igiene urbana che, dimostrando senso di responsabilità, si stanno prodigando quotidianamente per garantire i servizi essenziali di pulizia della città, igienizzazione delle strade, raccolta porta a porta».