sabato,Luglio 2 2022

Rifiuti, nuova batosta sul Comune di Reggio Calabria. La Regione vuole 16 milioni

Si complica il piano di salvataggio dell'amministrazione comunale. Termini per il bilancio prorogati al 31 maggio

Rifiuti, nuova batosta sul Comune di Reggio Calabria. La Regione vuole 16 milioni

Sui rifiuti, la Regione è pronta a battere cassa: chiesti 16 milioni di euro al Comune di Reggio Calabria. Le somme, come riporta Gazzetta del Sud, riguardano il conferimento della spazzatura per gli anni 2017/2018.

Piove sul bagnato per l’amministrazione Falcomatà che, per converso, causa l’emergenza coronavirus, ha sospeso la riscossione della Tari e che comunque cerca di far quadrare i conti. La Regione invece pretende il pagamento immediato dalla banca che ha le funzioni di tesoriere, con delega. Ossia il pagamento diretto nella casse della Regione come sostituto del comune reggino.

Un barlume di speranza per le tartassate casse di palazzo San Giorgio arriva dal termine previsto per deliberare il bilancio, il tempo a disposizione è stato ridefinito al 31 maggio prossimo. Il comune reggino infatti dovrà redigere un documento in cui dovrà assicurare la tenuta dell finanze dopo le indicazioni fornite dalla Corte dei conti in relazione ai fondi di anticipazione e sul debito idrico con la Regione equivalente a 60 milioni.

L’amministrazione, inoltre, è in attesa di liquidità da parte del governo a cui il sindaco Falcomatà aveva chiesto un aiuto, una immissione di liquidità.

Articoli correlati

top