Locri, nuova giunta per il sindaco Giovanni Calabrese. Ecco i nomi

Per il primo cittadino questo era un passo necessario per mantenere fede a «un impegno che intendo portare avanti con tutti coloro i quali avranno voglia e desiderio di portare a termine il programma amministrativo per il quale abbiano ricevuto ampio consenso dai cittadini»
Per il primo cittadino questo era un passo necessario per mantenere fede a «un impegno che intendo portare avanti con tutti coloro i quali avranno voglia e desiderio di portare a termine il programma amministrativo per il quale abbiano ricevuto ampio consenso dai cittadini»
Il sindaco Giovanni Calabrese

Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco di Locri Giovanni Calabrese:

Cari Cittadini, molti di Voi si staranno interrogando su cosa possa essere accaduto nella maggioranza politica che da sette ininterrotti anni governa la città con lusinghieri risultati e, soprattutto, si starà chiedendo cosa è accaduto  oggi che si era centrato un obiettivo politico, strategico e importante, quale quello di avere un riferimento diretto alla Regione Calabria. 

La politica non è però una scienza esatta e quello che è accaduto rappresenta una inedita e imprevedibile pagina politica. Certamente le contestuali dimissioni di due assessori evidenziano un’azione politica che apre una crepa in un gruppo che, fino ad oggi, si era dimostrato coeso, forte e proiettato solo alla risoluzione delle problematiche. 

Un’azione probabile conseguenza di generale stanchezza, incomprensioni ed errate valutazioni che hanno portato disorientamento rispetto agli obiettivi prefissati in un momento già molto difficile dal punto di vista amministrativo. Una situazione che certamente ha arrecato in tutti dispiacere politico e soprattutto umano.  In questi anni ognuno di noi, chi più chi meno, chi con un ruolo e chi senza, si è speso per cercare di dare il proprio contribuito alla crescita della propria città. I risultati sono davanti agli occhi di tutti. 

Sono e rimango convinto che la priorità è lo sviluppo positivo del territorio da perseguire da cittadini indipendentemente da ruoli e posizione. Io ho avuto e ho l’onore di farlo da Sindaco ed è  un’esperienza bella, difficile ed entusiasmante. Un contributo che continueró a dare anche domani quando sarò un semplice cittadino. Amo la mia città alla quale ho giurato amore eterno, sfidando apertamente e pubblicamente le persone pericolose che hanno arrecato tanti danni alla nostra comunità, alla nostra storia e alla nostra immagine. 

Tutto ciò che è stato fatto fino ad oggi è stato il frutto di un impegno assunto per la comunità. Ci sono stati momenti di gioia e momenti di sconforto, esaltazione ed amarezze, angosce e preoccupazioni. Ci siamo esposti e abbiamo avuto il coraggio di osare in una città difficile dove fino a ieri la politica e la città avevano chiuso gli occhi su determinate e note criticità. A volte c’ è sconforto ma so che ho e che abbiamo preso un impegno con la città.

Un impegno che intendo portare avanti con tutti coloro i quali avranno voglia e desiderio di portare a termine il programma amministrativo per il quale abbiano ricevuto ampio consenso dai cittadini. Per questo, ho sostituito i due assessori dimissionari con i consiglieri Roberta Accursi e Piero Emilio Leone, utilizzando il criterio dei consensi attribuiti ai consiglieri, stesso criterio utilizzato per la composizione dell’esecutivo nel 2018.

Ho attribuito la delega di Vicesindaco all’assessore Giuseppe Fontana che riveste l’incarico di assessore anziano essendo componente dell’esecutivo fin dal 2013.Pertanto la Giunta comunale, oltre al sottoscritto, sarà così composta:Vicesindaco Giuseppe Fontana Assessori Accursi Roberta Bumbaca Domenica Leone Piero Emilio Panetta Vincenzo.Nei prossimi giorni, dopo un confronto con gli stessi, attribuiró le deleghe assessorili di competenza di ogni singolo assessore.Collaboriamo tutti per il bene di Locri.