martedì,Novembre 24 2020

Elezioni Reggio, la lista di Klaus Davi contro poteri occulti per rompere col passato

Si presentano i candidati che intendono mette in campo energie positive per far ripartire un territorio «isolato, frenato e abbandonato»

Elezioni Reggio, la lista di Klaus Davi contro poteri occulti per rompere col passato

L’esperienza della lista elettorale nasce dall’incontro di persone che sognano una città accogliente, inclusiva, multiculturale, solidale. «Una città libera dalle forze associative oscure e soffocata dal peso della ‘ndrangheta, che sia in grado di valorizzare le proprie risorse positive e superare le difficoltà economiche e morali», dichiarano i candidati della lista Klaus Davi in una nota di presentazione della lista.

Il gruppo si costituisce intorno alla figura di Klaus Davi. «Un elemento di rottura rispetto alle consolidate dinamiche cittadine. Un uomo libero, propositivo e schierato. Sì, schierato. Contro i poteri occulti e contro le energie negative che necessitano di un territorio isolato, frenato, abbandonato, per mantenere uno stato di costante predominio» spiegano i candidati. «Intorno a Klaus sì è formata un’aggregazione spontanea in cui ognuno partecipa secondo la propria sensibilità, attitudine e capacità. Molti hanno deciso di fornire contributi alla redazione del programma, alla gestione degli aspetti social, o mantenere i rapporti con cittadini ed associazioni; altri hanno scelto di “metterci la faccia”, di entrare nell’agone elettorale» afferma Nico Pangallo, tra i primi promotori del progetto.

Persone e storie diverse, non un partito travestito da lista civica, ma cittadini. Immediata l’adesione al progetto dell’Associazione Ethos, guidata da Peppe Musarella, che esprime alcuni candidati, tra cui Giovannina Raineri e Francesco Pavone. Giovannina è sostenitrice senza tregua della salvaguardia dell’ambiente, si occupa dei più deboli e dei problemi sociali più complessi che attanaglino la realtà reggina, mentre Francesco, bancario, fra i soci fondatori di Ethos, è un esperto di finanza dotato di profonda conoscenza nel campo del mercato e delle sue dinamiche.

Tantissime altre storie: da Gabriele Carrozza giovane manager, esperto in investimenti e tecnologie, a Silvio Strano (Rev. Bhante Dhammasila) archeologo, monaco buddhista, linguista; da Paola Ventura, motore propulsore della lista e del programma elettorale, laureata in legge, già impegnata in ambito politico con partiti che hanno fatto della legalità il proprio spirito, a Paolo Calabrò, geometra e imprenditore nel campo della ristorazione con un’attività di volontariato verso le persone più deboli; da Lina Lizzio, presidente dell’Associazione Alzheimer, che dedica la sua intera vita agli ammalati, offrendo un prezioso ed unico supporto ai loro parenti, a Francesca Gangemi, tecnico sanitario di laboratorio biomedico in ospedale; da Max Murolo, operatore sanitario con esperienza politica nei quartieri e grande impegno come allenatore sportivo dei più giovani, a Paolo Iracà, ingegnere con tanti anni di esperienza nel settore motoristico e significativa competenza imprenditoriale; da Santo Pennestrì, giovanissimo attore e regista, che ha dimostrato la capacità di prendere decisioni dolorose e molto forti pur di ribadire il suo impegno per la legalità, a Giuseppe Romeo, odontoiatra formatosi all’estero e rientrato a lavorare nella sua città; da Gaetano Morisani, avvocato, innamorato dell’Aspromonte che ha difeso per anni con il suo impegno associativo, a Nico Pangallo, psichiatra forense; da Antonio Ventura, operatore sociale di uno SPRAR,  portatore della sensibilità dei disabili, a Ivan Regina, Francesca Tripepi, Pasqualina Brivitello, Renata Gangemi, Annunziata Furuli; da Luigi Vaccaro, ex sindaco di un paese del catanzarese, a Francesco La Gamba, libero professionista nel settore radiotelevisivo, entrambi amici e supporter storici di Klaus.