martedì,Settembre 29 2020

Elezioni Reggio Calabria, Falcomatà: «Coi sindacati sempre un rapporto costruttivo»

Il sindaco si è concentrato su alcuni dei punti emersi dalla discussione: Città Metropolitana, legalità, sanità e Nuovo Ospedale

Elezioni Reggio Calabria, Falcomatà: «Coi sindacati sempre un rapporto costruttivo»

Giuseppe Falcomatà ha incontrato i segretari e i delegati di Cgil Reggio e Gioia Tauro, Cisl e Uil all’indomani del documento programmatico presentato dai sindacati in vista delle prossime consultazioni amministrative.

Nel corso del suo intervento, Falcomatà ha ricordato il rapporto costruttivo ed i confronti, spesso anche accesi, che hanno portato il Comune ed i rappresentanti dei lavoratori a raggiungere obiettivi molto importanti per la città. Dal salvataggio di Atam, ai passaggi di costituzione di Castore ed Hermes fino alla stabilizzazione degli Lpu ed Lpu, Falcomatà ha ripercorso «sei anni che hanno posto la salvaguardia e la tutela del lavoro, in ogni sua forma, in testa all’agenda politica ed amministrativa della nostra giunta comunale».

Un passaggio, Falcomatà, l’ha riservato poi alla manifestazione nazionale del 22 giugno 2019, «quando i sindacati, dopo 47 anni, sono tornati a riempire le nostre strade rivendicando i diritti di un Mezzogiorno ancora alla ricerca di affermazione e riscatto. Una grande giornata di democrazia, giustizia e legalità – ha ricordato – utile a ribadire l’importanza fondamentale della  funzione sociale dei sindacati”.

Quindi, il sindaco si è concentrato su alcuni dei punti emersi dalla discussione: Città Metropolitana, legalità, sanità e Nuovo Ospedale. Sul primo nodo e sulla necessità che la Metrocity possa acquisire tutte le deleghe oggi appannaggio esclusivo della Regione, sposando le tesi dei sindacati, il sindaco ha rimarcato il bisogno, accolto dall’Anci e divenuto proposta di legge, di modificare la norma Delrio che «impedisce, di fatto, il pieno esercizio per l’ente».

Sul piano della legalità, invece, ha sottolineato l’importanza del Protocollo firmato insieme ad Anac, Viminale, Procura della Repubblica e Prefettura sul controllo degli appalti. Infine, sul capitolo sanità,  Falcomatà ha affermato che «bisogna definitivamente superare la stagione dei commissariamenti».