lunedì,Ottobre 26 2020

Elezioni Reggio, Klaus Davi sfida gli ‘ndranghetisti: «Vi rompo il culo»

Parole infuocate del candidato a sindaco che promette battaglia alla 'ndrangheta se eletto a Palazzo San Giorgio

Elezioni Reggio, Klaus Davi sfida gli ‘ndranghetisti: «Vi rompo il culo»

Ha chiuso la sua instancabile campagna elettorale in Piazza De Nava come un fiume in piena il candidato a sindaco Klaus Davi. Il suo cavallo di battaglia, la lotta alla ‘ndrangheta, lo ha accompagnato fino alla fine quando, durante il comizio finale, senza alcun timore ha sfidato gli ‘ndranghetisti.

«Vi rompo il culo. Qui segnalano in continuazione i commercianti, accade anche nella locride, che appena gettano le basi per un’attività si presenta qualcuno ma di questo nessuno ne parla. Io so chi sono e faccio nomi e cognomi, io gli rompo le scatole a casa. Si presentano e chiedono soldi. No, basta. Questa storia è finita, mafiosi vi rompo il culo se vado al Governo di questa città. Non ve lo consento di rubare i soldi ai commercianti di Reggio che sono stati costretti a chiudere tre mesi per il Covid e poi Falcomatà gli sospende il negozio per un’irregolarità burocratica. Quando lo Stato vuole soldi e non fa il suo mestiere chiede il pizzo pure lui. Lo Stato deve mettere le aziende in condizioni di operare».

Applausi e consensi per il massmediologo che, dopo il volantinaggio non ha avuto timore di affrontare temi caldi prendendo posizioni nette.