venerdì,Ottobre 30 2020

Il pugno duro del sindaco De Luca: oltre 50mila euro di sanzioni in due giorni

Messina, il primo cittadino illustra i risultati dell'attività di contrasto all'abbandono di rifiuti ed altre violazioni: «Voi zozzoni, noi incassiamo»

Il pugno duro del sindaco De Luca: oltre 50mila euro di sanzioni in due giorni

È guerra aperta a chi sporca la città. Si conferma “sindaco sceriffo”, in prima linea contro “gli zozzoni”  a Messina, Cateno De Luca.

Nell’ultimo fine settimana sono state levate sanzioni per oltre 50 mila euro «dal nostro nucleo di polizia municipale – chiosa il primo cittadino nella sua pagina ufficiale –  che si occupa di contrastare le violazione delle buone regole che disciplinano la racconta differenziata dei rifiuti ed il corretto smaltimento dei rifiuti urbani in generale – e aggiunge – consiglio di pagare subito se non volete subire il fermo amministrativo delle vostre automobili e motocicli».

Nel dettaglio n. 54 verbali da 450 euro per conferimento fuori orario e in giornata non consentita ai sensi ordinanza 261/16 e 232/2018 per un importo complessivo di 24300 euro;  n. 10 verbali da 600 euro ciascuno per abbandono su suolo pubblico di rifiuti ai sensi del decreto legislativo n.152/2006 per un importo complessivo di 6000 euro; n. 19 verbali da 42 euro ciascuno ai sensi dell’articolo 7 del C.d.S per sosta vietata con rimozione nelle vie interessate dalla scerbatura e pulizia , per un importo complessivo di 798 euro, rimosse dai carroattrezzi n.14 autovetture: un verbale da 108 euro per lancio di rifiuto da veicolo in movimento art. 15 del C.d.S; un verbale da 26 euro per abbandono di rifiuto di ridottissime dimensioni a terra; carcasse rilevate in stato di abbandono n. 20, di cui rimosse da carroattrezzi n. 10;  elevati n. 13 verbali da 1667.67 euro, ciascuno ai sensi del decreto legislativo n.209/2003 art. 5 e 13 per veicolo in stato di abbandono per un importo complessivo di 21.679,71 euro. Totale sanzioni elevate n. 98 per un totale di 52.612,01 euro.