lunedì,Ottobre 26 2020

Elezioni comunali a Montebello, il sindaco Foti: «Sento il peso della responsabilità, ma chiuderemo con il passato»

Pronta a riorganizzare gli uffici e a ripartire al motto di trasparenza, legalità e partecipazione. Così il primo sindaco donna commenta a caldo il risultato delle urne

Elezioni comunali a Montebello, il sindaco Foti: «Sento il peso della responsabilità, ma chiuderemo con il passato»

«Non credevo di avere un’affermazione cosi eclatante, a Montebello non c’è mai stato uno stacco cosi importante di oltre 200 voti. Questo dato mi porta a sentire forte il peso di questa responsabilità perché voglio ricambiare la fiducia che hanno riposto in me».

Con poche ed emozionate parole il nuovo sindaco di Montebello Jonico Maria Foti commenta il risultato delle urne che l’ha vista trionfare sugli avversari. Era una sfida al femminile, un braccio di ferro tra il vicesindaco uscente Caterina Chiara Macheda e la Foti, per aggiudicarsi un importante primato. Infatti la Foti è il primo sindaco donna della storia di Montebello ed è intenzionata a lasciare il segno.

«La volontà popolare, espressa dalle urne, evidenzia la necessità di un cambiamento radicale e lo faremo partendo dal mutamento degli uffici – ha dichiarato la Foti – poi ci concentreremo e lavoreremo per ricostituire il tessuto sociale perché le fratture avvenute in passato hanno creato un clima non piacevole e non costruttivo e adesso bisogna andare avanti anche con gli avversari. Adesso si riapre anche con la minoranza con la volontà di collaborare per il bene della comunità.

 Ho intenzione di portare avanti un’azione amministrativa trasparente, all’insegna della legalità e della partecipazione. L’idea è di costituire dei comitati di quartiere per avere il termometro reale delle esigenze cittadine. Sempre con questo obiettivo intendo aprire un confronto continuo con il terzo settore, commercianti e imprenditori, perché loro conoscono le esigenze, soprattutto, delle fasce più deboli. Chiedo collaborazione a tutti per portare aventi un’amministrazione partecipata. Metterò da parte la mia attività per perseguire gli interessi del comune. Non ho la bacchetta magica ma il tempo ci darà ragione».

Adesso si apre una nuova stagione per Montebello che, sotto la guida di una donna, potrebbe vedere tanti cambiamenti, magari, come promesso e anticipato dalla Foti, proprio partendo dagli uffici.