lunedì,Ottobre 26 2020

Elezioni comunali a Reggio Calabria, Davi: «Non escludo azioni eclatanti contro la ‘ndrangheta»

Il massmediologo che potrebbe entrare in consiglio comunale: «Mafia ignorata solo perché non è servita ad attaccare Silvio Berlusconi»

Elezioni comunali a Reggio Calabria, Davi: «Non escludo azioni eclatanti contro la ‘ndrangheta»

«Parliamoci chiaro si parla di mafia siciliana e non di Ndrangheta perché la seconda non è servita ad attaccare Berlusconi e non è strumentalizzabile del tutto politicamente». Così in una nota il massmediologo e candidato a sindaco di Reggio Calabria Klaus Davi.

«L’Antimafia militante e radical chic si è sempre disinteressata di questa mafia puntando su quella più ‘utile’. Ovvio che le terribili stragi contro Falcone e Borsellino hanno reso tristemente e irrinunciabilmente protagonista la mafia siciliana, ma l’oscuramento di cui ha goduto la mafia calabrese ha, almeno a mio avviso, precise responsabilità anche politiche  che  le hanno  consentito di diventare la prima organizzazione al mondo. Bel risultato».

«Ora per fortuna a fare chiarezza ci pensano alcuni magistrati in varie procure di Italia, ma l’oscuramento continua e Reggio Calabria che si sta rivelando un laboratorio politico viene ignorata da quasi tutti i media nazionali. Detto questo  a dieci giorni dal voto, non abbiamo ancora un quadro chiaro delle elezioni. Una situazione incresciosa, anche per le istituzioni. Detto questo, affinché le cose cambino faremo la nostra parte. Non escludendo, anche a breve, azioni eclatanti e mediaticamente incisive  contro le ‘Ndrine, le quali  si avvalgono dei troppi silenzi e complicità nello Stato come ha dimostrato l’inchiesta Gotha».