venerdì,Ottobre 23 2020

Gerace, il consiglio comunale approva il bilancio di previsione: nessun aumento di tasse

Tra i regolamenti approvati anche quello per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria che è la nuova Imu.

Gerace, il consiglio comunale approva il bilancio di previsione: nessun aumento di tasse

Il Consiglio Comunale di Gerace ha approvato il bilancio di previsione finanziario non aumentando le tasse ai cittadini e rispettato la scadenza prevista del 30 settembre, mentre altri hanno avuto bisogno di proroga.Nei dieci punti all’ordine del giorno da discutere in via Sottoprefettura quelli relativi alle approvazioni delle varie aliquote e tariffe hanno registrato un serrato confronto tra la Maggioranza guidata dal Sindaco Giuseppe Pezzimenti e la minoranza.

Nel corso della pubblica assise sui vari punti del bilancio di previsione sono intervenuti il sindaco Giuseppe Pezzimenti, nonché l’assessore Carmelo Femia e i consiglieri di maggioranza Michele Orlando e Domenico Zappia, nonché il consigliere Rudi Lizzi, quale membro della Commissione Consiliare in relazione al regolamento del servizio idrico integrato.

Il Consiglio Comunale, con 8 voti favorevoli e solo due contrari, ha approvato una serie di regolamenti sulle entrate comunali. Tra i regolamenti approvati anche quello per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria che è la nuova Imu. Sul punto l’Amministrazione Pezzimenti ha mantenuto le medesime tariffe dello scorso anno non aumentando l’aliquota complessiva, che vede la somma della aliquota della vecchia Imu con quella della vecchia Tasi, oggi confluita nella nuova imposta.

Con riferimento alla Tari, secondo le prescrizioni della “Arera”, il comune ha dovuto operare per il 2020 un conguaglio del Piano dei Costi rispetto al 2018, ritenuto sottostimato dalle prescrizioni dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ma dal punto di vista del conferimento dei rifiuti c’è stata una diminuzione dei costi grazie al servizio di Raccolto Differenziata che è stato fortemente voluto dall’Amministrazione Pezzimenti.

L’addizionale IRPEF è rimasta uguale a quella del 2019, con la medesima soglia di esenzione fino a 8 mila euro. È rimasta uguale allo scorso anno anche la tariffa del servizio idrico integrato che per uso domestico per i residenti è pari a 0,80 al metro cubo, e per i non residenti a 1,50 al metro cubo.

Il Sindaco Giuseppe Pezzimenti, dopo la chiusura del Consiglio Comunale, ha immediatamente provveduto a inviare agli uffici comunali preposti una nota del gruppo di minoranza, che per come anticipato nel corso dell’assise, hanno rappresentato l’esistenza di un accordo pregresso tra i Comuni di Gerace e di Canolo in relazione a quale tariffa applicare per la fornitura di acqua ai residenti nel Comune di Canolo che risultino utenti del servizio idrico di Gerace.

Secondo i consiglieri Giuseppe Macrì e Giuseppe Varacalli in passato ci sarebbe stato un accordo tra i due Comuni al momento della realizzazione delle sorgive nel territorio di Canolo. Di conseguenza le utenze non dovrebbero avere differenza di tariffe. Sul punto il Sindaco Pezzimenti ha chiesto agli Uffici preposti di procedere ad una rapida verifica sulla presenza o meno dell’asserito accordo e, una volta preso contezza, si procederà di conseguenza, ipotizzando un eventuale rimborso o compensazione di quanto pagato dagli utenti interessati.

In chiusura il Consiglio Comunale ha approvato lo schema di convenzione per l’adesione alla Centrale Unica di Committenza della Città Metropolitana di Reggio Calabria con otto voti favorevoli e due astenuti. A margine del Consiglio Comunale il sindaco Giuseppe Pezzimenti ha ringraziato Giovanni Minoli per aver indicato la Città di Gerace quale location ideale per la realizzazione di un prodotto “di lunga serialità”.

Il giornalista Giovanni Minoli è stato da poco nominato Commissario della “Fondazione Calabria Film Commission” dalla presidente della Giunta Regionale Jole Santelli che punta ad un nuovo percorso nel campo dell’industria creativa, del cinema e dell’audiovisivo che va sotto il nome di “Calabria Lab”.

«Siamo pronti ad accogliere il nuovo corso che la presidente Jole Santelli ha intenzione di promuovere con “Calabria Lab” – ha aggiunto il dottore Pezzimenti – il nostro territorio ha bisogno di un rilancio positivo e siamo grati alla presidente Santelli per quanto sta portando avanti in questa nuova direzione. Cosi come siamo grati al vice presidente della giunta regionale Nino Spirlì per i progetti che ha anticipato a Gerace e che attendiamo possano concretizzare al più presto».

«Gerace è pronta ad ospitare il progetto immaginato dal dottore Giovanni Minoli che – ha sottolineato il sindaco Pezzimenti – è stato ospite nella nostra città nelle scorse settimane. Mi auguro che il dottore Minoli possa ritornare a Gerace, uno dei borghi più belli d’Italia, per concretizzare quella che oggi è splendida idea che rilanci la vera immagine della Calabria».