mercoledì,Ottobre 21 2020

Elezioni Reggio Calabria, Siclari: «La destra berlusconiana è stata fermata»

La ricetta del già candidato sindaco del Pcl: «Porre al centro la lotta per una città a favore dei lavoratori e contro le oppressioni»

Elezioni Reggio Calabria, Siclari: «La destra berlusconiana è stata fermata»

«A Reggio Calabria la destra berlusalviniana è stata fermata». Lo afferma in una nota Pino Siclari, già candidato sindaco a Reggio Calabria per il Partito comunista dei lavoratori.

«In piena autonomia politica il PCL aveva dato l’indicazione di bloccare il suo tentativo di mettere nuovamente le mani sulla città.
Le questioni della profonda crisi di Reggio rimangono, però, intatte e con la pandemia rischiano addirittura di aggravarsi.
Resta dunque urgente il bisogno di rimettere in piedi uno schieramento che le affronti con lucidità e coraggio.
Vivibilità, servizi, periferie, decentramento, lavoro, condizioni di giovani e donne pongono l’esigenza di un’azione di massa con cui le classi subalterne ritrovino unità contro il blocco affaristico-mafioso dominante per rovesciare gli equilibri sociali esistenti nella prospettiva di costruire una vera alternativa di segno socialista.

Il PCL, unico soggetto del movimento dei lavoratori presente nella tornata elettorale, continua la sua azione tenace e chiama tutti/e i/le compagni/e a rafforzarlo per dargli la forza necessaria per andare avanti».