sabato,Dicembre 4 2021

Caso Castorina, Sergi: «Inaudito che non se ne discuta in Consiglio comunale»

Il presidente di ReAttiva boccia anche chi chiede dimissioni senza senso. «Il Prefetto ha dato ampie rassicurazioni»

Caso Castorina, Sergi: «Inaudito che non se ne discuta in Consiglio comunale»

Il presidente di Re-Attiva Giuseppe Sergi plaude all’iniziativa dell’opposizione di centrodestra in Consiglio comunale che ha abbandonato l’Aula in segno di protesta dopo la mancata calendarizzazione del dibattito sul caso Castorina.

«E’ gravissimo che Giuseppe Falcomatà e la sua maggioranza possano pensare di non discutere di una vicenda dai contorni ancora tutti da decifrare e che potrebbe vedere la responsabilità di tanti. I consiglieri comunali di centrodestra hanno dato un segnale importante anche andando successivamente in Prefettura per avere informazioni su quanto sta avvenendo».

E dalla Prefettura i consiglieri hanno saputo che sicuramente verrà avviata, verosimilmente tramite una Commissione, un’attività di ispezione sul lavoro effettuato dall’Ufficio elettorale.

«In attesa degli esiti giudiziari della vicenda – ha detto ancora Sergi – è importante monitorare con attenzione tutti i passaggi in atto con un confronto costante con le Autorità competenti. Sono queste le iniziative serie e costruttive che un’opposizione seria deve mettere in campo. Abbaiare alla luna chiedendo dimissioni che non servirebbero a nulla è soltanto un esercizio strumentale. Per far cadere il Consiglio servirebbero anche le dimissioni di ben sei consiglieri di maggioranza e non mi pare che la questione sia all’ordine del giorno».

Sergi, infine, tira le orecchie a Saverio Pazzano. «Nonostante le critiche all’Amministrazione Falcomatà e la presa di distanze da quanto avvenuto in relazione ai presunti brogli elettorali Pazzano è rimasto in Aula mantenendo il numero legale al centrosinistra».

Articoli correlati

top