domenica,Settembre 26 2021

Elezioni Metrocity, Locride e Piana senza seggi. I sindaci: «Garantiamo noi la sicurezza»

Gli amministratori locali rispondono a Falcomatà: «I nostri vigili pronti a sorvegliare le urne»

Elezioni Metrocity, Locride e Piana senza seggi. I sindaci: «Garantiamo noi la sicurezza»

«La Città metropolitana, per ragioni organizzative, non è nelle condizioni di garantire l’istituzione di ulteriori due seggi elettorali». Recita così uno dei passaggi di una comunicazione inviata dal sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ai sindaci di Locride e Piana che più volte nelle scorse settimane avevano chiesto l’allestimento di due seggi (a Locri e Palmi) per consentire le operazioni di voto alle elezioni per il rinnovo del consiglio della Metrocity previste il prossimo 24 gennaio. Alla base del “niet” di Falcomatà l’indisponibilità di garantire, per carenza di personale, la vigilanza fissa ai seggi da parte della polizia metropolitana.

“Apprezzando” la volontà di istituire i seggi elettorali nella Locride e nella Piana, i sindaci del comprensorio reggino intendono collaborare al superamento della difficoltà organizzativa mettendo a completa disposizione della Città Metropolitana tutto il personale dei comandi di Polizia Municipale che fanno capo ai 42 Comuni della Locride e ai 33 Comuni della Piana per la sorveglianza fissa dei seggi elettorali, anche armata, e con turno notturno, così come richiesto. Inoltre, a maggior supporto, i Presidenti delle rispettive Assemblee chiederanno, altresì, la collaborazione alla Prefettura e alle Forze dell’Ordine. «Essendo superata ogni difficoltà organizzativa, nulla osta all’istituzione dei seggi elettorali nella Locride e nella Piana – si legge in una nota congiunta delle due assemblee – che vedranno una partecipazione ampia e sicura degli amministratori. L’attivazione dei seggi territoriali è indispensabile per garantire in sicurezza l’esercizio democratico del voto».

Articoli correlati

top