venerdì,Maggio 14 2021

Motta San Giovanni, la proposta di Mallamaci: «Vendere le case a 1 euro o affittarle gratis»

Il consigliere di minoranza guarda con ammirazione alle iniziative di altri sindaci, dicendosi pronto a presentare una proposta al sindaco nei prossimi giorni

Motta San Giovanni, la proposta di Mallamaci: «Vendere le case a 1 euro o affittarle gratis»

Chiede di puntare sul turismo seguendo l’esempio di molti amministratori, il consigliere di minoranza del comune di Motta San Giovanni Domenico Mallamaci. «Affitti gratis o case in vendita a 1 euro – scrive sulla sua pagina Facebook il consigliere -. Non sono pochi i sindaci da nord a sud che hanno deciso di attirare i turisti abbattendo i costi delle vacanze. Ricordando che non sono soltanto le grandi città a soffrire dopo il lockdown». Mallamaci elenca quindi le città che hanno adottato questa soluzione per incentivare il turismo, come «Aprigliano, in provincia di Cosenza, dove il sindaco Alessandro Porco ha messo in piedi un vero esperimento sociale: ha chiesto a chi aveva una casa sfitta di metterla a disposizione dei turisti. Obiettivo, rilanciare l’economia locale.

A San Giovanni in Galdo – continua – ci sono 40 alloggi gratis per le vacanze estive. A promuovere l’iniziativa questa volta sono stati i ragazzi dell’associazione culturale “Amici del Morrutto”. Il muro rotto è un vecchio borgo con abitazioni che risalgono all’anno mille. L’associazione le ha messe a posto, attrezzate e arredate. C’è solo un problema, in 20 giorni sono arrivate più di tremila richieste. A Cinquefrondi le case sono state ridipinte, strade e chiese sistemate. Alcune case sono in vendita per un prezzo simbolico, di un euro, non una novità, ma un’ulteriore tentativo di salvare la città dall’oblio. Si tratta di alloggi di 50-60 metri quadrati, nel centro storico, con vista sulle isole Eolie che stanno lì di fronte. Michele Conia, il sindaco, crede talmente nel progetto da averlo chiamato “Operazione bellezza”.

Lo riferisce la Cnn, che lo ha sentito nei giorni scorsi nientedimeno. A Troina, in provincia di Enna invece, è uno dei quattro comuni della Sicilia dichiarato “zona rossa” durante l’emergenza Covid-19. Ma è anche uno dei Borghi più belli d’Italia (con tanto di bollino) e un portale specifico che raccoglie tutto il patrimonio immobiliare del centro storico in vendita. Una società immobiliare ha già acquistato 15 alloggi. Senza dimenticare che crea anche quella contaminazione culturale di cui i piccoli comuni hanno tanto bisogno». Detto questo Mallamaci ha annunciato l’intenzione di presentare nei prossimi giorni una proposta operativa al sindaco, ironizzando «può essere che ce l’abbia già in mente?».

top