lunedì,Giugno 17 2024

Luigi De Magistris ad Oppido Mamertina incontra il movimento “Ci siamo rotti”

Il candidato alla presidenza della Regione, accompagnato nella sua visita dal consigliere metropolitano Conia, dopo un intenso dibattito, ha visitato l’ospedale cittadino e promesso sostegno al movimento anche dopo le elezioni

Luigi De Magistris ad Oppido Mamertina incontra il movimento “Ci siamo rotti”

Ha fatto tappa ad Oppido Mamertina Luigi De Magistris, candidato alla presidenza della Regione – e per il momento anche l’unico, dopo il ritiro di Nicola Irto – accogliendo l’invito del movimento popolare “Ci siamo rotti”. Accompagnato dal consigliere metropolitano e primo cittadino di Cinquefrondi Michele Conia, il sindaco di Napoli ha incontrato il presidente del movimento Mariano Mazzullo, i militanti e una folta schiera di cittadini, all’interno di palazzo Grillo.

Il presidente Mazzullo non ha perso occasione per illustrare le azioni e le finalità del gruppo oppidese, tese a sollecitare le Istituzioni sullo stato di degrado in cui versano le strade provinciali e non solo, comunque già note a De Magistris, che ha espresso la sua vicinanza e la sua solidarietà alla causa del movimento, invitando i militanti a proseguire ed intensificare la lotta, affinché «il sistema deviato della politica locale e nazionale ceda il posto a gente onesta, che vuole impegnarsi per il bene comune». Il sindaco di Napoli ha poi sollecitato i cittadini a non sprecare la preziosa occasione del voto imminente, «opportunità di liberare la Calabria dall’alleanza perversa tra la politica deviata e la borghesia mafiosa che la schiaccia».

Il consigliere metropolitano Conia ha invece, evidenziato l’importanza per il movimento di esprimere una candidatura, affinché l’azione politica dello stesso sia più diretta e incisiva. Al dibattito hanno preso parte anche Nino Quaranta, esponente della lista “Un’altra Calabria è possibile, con Mimmo Lucano”, il consigliere comunale di Reggio Calabria Saverio Pazzano e il prof. Gangemi, già sindaco di Sinopoli, che hanno espresso la loro stima verso il movimento e verso il candidato a presidente della Regione Luigi De Magistris. Presenti anche diverse realtà associative oppidesi e dei paesi limitrofi. Subito dopo l’intenso dibattito, l’assemblea si è spostata all’esterno, dirigendosi a piedi verso l’ospedale Maria Pia di Savoia, dove De Magistris e gli altri convenuti hanno potuto constatare direttamente l’inefficienza del presidio sanitario, a fianco del quale sorge un ecomostro mai completato. La visita si è conclusa con la promessa da parte di De Magistris di tornare ad Oppido e di affiancare il movimento “Ci siamo rotti”, prima e dopo le elezioni regionali.

top