domenica,Aprile 21 2024

Sede Asp spostata da Palmi a Taurianova, Biasi: «Abbiamo solo risposto a una richiesta»

Scaffidi non ha ancora spiegato il dietrofront, ovvero la sua volontà di coinvolgere altre amministrazioni, e a Palmi tanto è bastato per gridare al complotto elettorale

Sede Asp spostata da Palmi a Taurianova, Biasi: «Abbiamo solo risposto a una richiesta»

«Nessun impeto elettorale, abbiamo solo risposto ad una richiesta di disponibilità rivoltaci dall’Asp di Reggio Calabria». Così il sindaco di Taurianova, Roy Biasi, all’indomani del sabato di passione vissuto a Palmi, alla notizia che per il trasferimento degli uffici amministrativi – oggi ubicati nella città della Varia – il commissario Gianluigi Scaffidi sta pensando a destinazioni diverse da quella ipotizzata dalla precedente gestione commissariale. «Quando abbiamo offerto la disponibilità di alcuni locali comunali – replica il sindaco – neanche sapevamo di quali uffici si trattava e dove fossero».     

E’ vero, a Taurianova non hanno mai replicato all’accusa di scippo arrivata da Palmi ma, in quest’altra che è l’unica cittadina calabrese governata dalla Lega, il racconto che fanno è quello di un regalo che rimane misterioso. Nella delibera del 9 febbraio scorso, infatti, era indicata che destinazione degli uffici da spostare dovessero essere i locali di una parte dell’ex ospedale palmese, peraltro sede del Distretto tirrenico.   

Scaffidi non ha ancora spiegato il dietrofront, ovvero la sua volontà di coinvolgere altre amministrazioni, e a Palmi tanto è bastato per gridare al complotto elettorale visto che Taurianova è anche la città del presidente ff Nino Spirlì.Biasi ha confermato che, comunque, «ancora l’Asp non ha formalizzato alcun atto per trasferire gli uffici a Taurianova, in quella parte dei locali del centro agroalimentare di largo Bizzurro rimasti inutilizzati dopo il protocollo siglato con l’Asp per l’apertura del centro vaccinale». 

top