domenica,Maggio 22 2022

Comunali Villa San Giovanni, Bellantone si chiama fuori dalla corsa

Il candidato indicato dai vertici del partito democratico "costretto" a ritirare la candidatura per la fronda interna al circolo villese

Comunali Villa San Giovanni, Bellantone si chiama fuori dalla corsa

Alla fine Filippo Bellantone ha alzato bandiera bianca. A poche ore dalla conclusione delle operazioni di presentazione delle liste e dei candidati sindaco il centrosinistra si ritrova senza un candidato per guidare Palazzo San Giovanni. Troppo forte l’opposizione dei quadri locali del Partito democratico villese che hanno alzato la voce e battuto i pugni sul tavolo rispetto ad una decisione, quella di indicare proprio il dirigente Bellantone quale candidato di un campo largo di centrosinistra a cui avrebbero dovuto partecipare anche Azione e Italia Viva.

La decisione assunta tra le mura della Federazione provinciale reggina, insomma, non è andata giù al circolo locale che sin da subito aveva alzato le barricate, giudicandola come l’ennesima decisione calata dall’alto che andava contro gli stessi paradigmi su cui si fondava l’elezione del segretario regionale dem Nicola Irto, e cioè quella di dare voce e spazio ai territori e quindi ai circoli. E proprio questi ultimi sembrano aver voluto mettere in atto il dettato della mozione di Irto opponendosi con forza al nome imposto dai vertici dem.

Eppure Bellantone non è l’ultimo arrivato. Il giovane professionista, che pure è un noto dirigente del Pd villese, non era nuovo all’amministrazione comunale della cittadina dello Stretto, essendo stato già consigliere comunale nel 2015, quando sindaco era Antonio Messina.

Dunque una posizione che rivanga anche vecchie ruggini all’interno del Pd villese, la cui fronda ha imposto lo stop e quindi il ritiro della candidatura. Decisiva in questo senso – e la difficoltà di comporre la lista lo testimonia – potrebbe anche essere stata l’autosospensione di Salvatore Ciccone e Lina Vilardi, consiglieri dem a Palazzo San Giovanni, che in sostanza hanno tolto linfa al progetto Bellantone, nonostante una nota dei vertici locali del Pd avessero giurato il sostegno dell’intera compagine dem villese.

top