sabato,Luglio 2 2022

Sp 33 e Sp 34, il comune di Taurianova sollecita la Città metropolitana: «Servono interventi celeri»

L’assessore Monteleone e il consigliere Fuda, hanno scritto all’Ente metropolitano evidenziando lo stato in cui versano le due arterie stradali e chiedendo l’avvio dei lavori

Sp 33 e Sp 34, il comune di Taurianova sollecita la Città metropolitana: «Servono interventi celeri»

Il pessimo stato in cui versano alcuni tratti della Sp 33 e della Sp 34, ricadenti nel territorio comunale di Taurianova, hanno spinto l’assessore all’Urbanistica Simona Monteleone e il consigliere delegato alle Aree rurali Fabio Fuda, ad inviare una missiva al responsabile del settore Viabilità della Città metropolitana Lorenzo Benestare, per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza delle due arterie stradali.

«Nel ruolo istituzionale che si ricopre – spiegano i due amministratori – bisogna essere chiari e trasparenti nei confronti dei cittadini che ad oggi chiedono risposte sulle condizioni dissestate in cui si trovano le contrade taurianovesi. Molto spesso ci si ritrova a rispondere a delle situazioni in cui il Comune non ha competenza e di conseguenza non può intervenire. A seguito di vari colloqui verbali e accurati sopralluoghi effettuati durante l’ultimo anno, abbiamo deciso di mettere per iscritto quanto da noi assiduamente richiesto, al fine di informare i nostri concittadini sulla situazione allo stato attuale. Pertanto, ieri, è stato inviato un documento, tramite pec, alla Città metropolitana di Reggio Calabria per chiedere lumi sulla situazione delle due strade».

Nella lettera, l’assessore Monteleone e il consigliere Fuda elencano quindi quelli che sono i tratti più dissestati e che richiedono un intervento urgente. «Sulla Sp 34, e precisamente da contrada Casolaro verso contrada Pegara – scrivono – si evidenzia il mancato completamento dei lavori di messa in sicurezza del canale di raccolta acque piovane, dove il 24 novembre del 2021 la ditta vi era intervenuta per un intervallo approssimativamente di 2-3 giorni, tempo chiaramente non sufficiente per completare i lavori. Lungo il tratto si evidenzia mancata presenza del guard-rail. Si sottolinea la possibilità, come già accaduto, di incidenti alquanto pericolosi, dal momento che il tratto stradale tra l’altro è alquanto trafficato, in quanto funge da collegamento tra il Comune di Taurianova e i comuni limitrofi, quali Cittanova, Rizziconi e Rosarno.

Sulla Sp 33, e precisamente dalla rotatoria di Bombino verso Rizziconi, assente di segnaletica stradale orizzontale e verticale, tale mancanza crea non pochi disagi agli automobilisti e ai pedoni che transitano giornalmente nel tratto stradale, soprattutto nel nucleo con maggiore presenza di unità abitative». Un ulteriore segnalazione viene fatta anche per la Sp 29 dism., dove «urge il ripristino del manto stradale totalmente dissestato da contrada Sacchinella proseguendo verso contrada Donna Livia; lo falcio d’erba nei vari tratti stradali in contrada Vatoni, contrada Sacchinella e contrada Donna Livia; lo sfalcio erboso riguardante le rotatorie ricadenti nel nostro comune e relativa acquisizione delle stesse, tramite manifestazione di interesse pubblica, già precedentemente richieste il 21 giugno 2021 tramite pec».

Le rotatorie in questione sono: rotatoria San Bartolo al quadrivio Amato – Ferrandina (Inn. Sp 2 Bis) sulla Sp 29; rotatoria Russo, al quadrivio Russo – Taurianova (Inn. Sp 1) sulla Sp 34; rotatoria Razzà, al quadrivio Razzà – Sp 2 (Santa Cristina), Inn. Sp 1 (Taurianova); rotatoria Bombino, al quadrivio Bombino – Taurianova – Bombino – Polistena, sulla Sp 4».

top