sabato,Dicembre 3 2022

Politiche 2022, il Pd reggino scalda i motori

Prima uscita ufficiale per i candidati alla Camera e al Senato in vista della campagna elettorale per le politiche del prossimo 25 settembre

Politiche 2022, il Pd reggino scalda i motori

Una gremita riunione dei quadri dirigenti provinciali del Partito Democratico ha accolto ieri pomeriggio la prima uscita dei candidati, freschi di firma sull’accettazione di candidatura, che rappresenteranno i democratici reggini e calabresi. Il Pd di Reggio Calabria scalda così i motori in vista dell’imminente avvio della campagna elettorale per le elezioni politiche.

Presenti il segretario regionale, capolista al collegio plurinominale del Senato, Nicola Irto, il candidato al collegio uninominale Calabria 2 del Senato Francesco Pitaro, ed il candidato al collegio uninominale di Reggio Calabria Domenico Battaglia. A coordinare i lavori, svoltisi alla presenza del sindaco e dirigente nazionale Pd Giuseppe Falcomatà e di tanti segretari di circolo, sindaci, amministratori ed attivisti del Partito Democratico, il segretario provinciale della Federazione Metropolitana Antonio Morabito, insieme alla segretaria cittadina Valeria Bonforte ed alla presidente dell’assemblea provinciale Tania Bruzzese.

Una riunione che è suonata come un invito alla mobilitazione politica e ad un rinnovato attivismo per il Partito Democratico reggino. Dopo anni di commissariamento degli organismi dirigenti è infatti questo il primo appuntamento elettorale che si svolge con gli organismi pienamente formati e che quindi dispiegherà le forze del Partito su tutti i territori anche durante la prossima campagna elettorale per le elezioni politiche. Invito questo, giunto da parte della presidenza dell’assemblea, nonché dai segretari del Partito, provinciale e cittadino, che hanno chiamato a raccolta i democratici alla sfida elettorale che lo vedrà impegnato da qui alle prossime settimane.

«Siamo pronti a questa ennesima battaglia di democrazia – hanno affermato i candidati, intervenendo in successione di fronte alla folta platea di dirigenti ed attivisti del partito – è un momento molto importante per il nostro territorio ed intendiamo affrontarlo al meglio, mettendo davanti gli obiettivi che appartengono alla nostra storia ed alla nostra identità politica e che oggi, per la prima volta dopo tanti anni, questo partito intende affrontare come comunità, in maniera ampia e plurale, mettendo avanti il collettivo ai personalismi e alla dialettica interna».

Tante sono le iniziative partecipative in programma già dai prossimi giorni, a cominciare dalla Festa provinciale-regionale del Pd, che si terrà a partire da giovedì 25 agosto, fino a sabato 27, nel giardino della biblioteca comunale di Siderno. Una scelta precisa, quella della dirigenza del Partito, di valorizzare un territorio come quello dell’area jonica che è rimasto per lungo tempo ai margini e che ha dimostrato in questi anni la crescita di una classe dirigente capace e coesa, non solo all’interno del Partito, ma anche nelle istituzioni territoriali.

Articoli correlati

top