martedì,Dicembre 6 2022

Politiche, nella leghista Taurianova vince Fi: il vicesindaco beffa Biasi

In città trionfa il partito azzurro. Merito di Caridi che ha esultato con Cannizzaro

Politiche, nella leghista Taurianova vince Fi: il vicesindaco beffa Biasi

Roy Biasi e Antonino Caridi, rispettivamente sindaco e vicesindaco del comune di Taurianova, uniti nel Comune ma separati nelle scelte politiche. E fu così che, il vice, alle ultime politiche per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, ha messo i bastoni tra le ruote al sindaco, minando considerevolmente i risultati elettorali. Nonostante Taurianova sia una città governata dalla Lega – con Biasi che vanta il primato di essere stato il primo sindaco leghista della Calabria – a spuntarla è stato però il partito di Silvio Berlusconi, portato avanti proprio da Caridi, ma anche dal consigliere di minoranza Nello Stranges.

Forza Italia meglio della Lega

E se a Taurianova, per quanto riguarda la coalizione di centrodestra, la Lega ha comunque ottenuto il miglior risultato rispetto agli altri comuni del collegio Piana di Gioia Tauro – Vibo Valentia, risultando anche il primo comune calabrese a trazione leghista tra quelli medio grandi, Forza Italia ha fatto molto meglio, ottenendo quasi il doppio dei voti (21,92%), seguito da Fratelli d’Italia – sostenuto dagli altri due consiglieri di minoranza Daniele Prestileo e Filippo Lazzaro – con il 16,71%, relegando così la Lega di Biasi solo al terzo posto con il 12,40%.

Una scissione politica quella di Caridi, che però non era il solo della maggioranza a raccogliere voti per Forza Italia (con lui anche il presidente del Consiglio Federica Ursida, l’assessore Maria Fedele e i consiglieri Mino Gallo, Francesco Bellantonio e Grazia Arcuri) che ha intaccato notevolmente il monopolio leghista in città. D’altronde, il vicesindaco non ha mai fatto mistero di essere filo arruzzoliano. Difatti, al neo deputato di Rosarno Giovanni Arruzzolo, Caridi è legato da un forte vincolo di amicizia.

La foto con Arruzzolo e Cannizzaro

E come da prassi, non poteva mancare sul suo profilo Facebook una foto con i neo eletti Arruzzolo e Francesco Cannizzaro. Caridi, che da tempo viene soprannominato il consigliere dei selfie, non ha deluso le aspettative e immortalandosi con i due parlamentari, ha rivolto loro i suoi auguri. «Per te Francesco Cannizzaro la riconferma dimostra l’ottimo lavoro svolto in questi anni al Parlamento – ha scritto nel post -. Per te Giovanni Arruzzolo è la prima esperienza in Parlamento e sono sicuro che farai del tuo meglio per rappresentare il nostro territorio all’interno della Camera dei deputati».

top