martedì,Settembre 26 2023

Reggio, affidati i lavori per la rifunzionalizzazione dei pozzi di acqua potabile

Soddisfazione è stata espressa dal consigliere comunale delegato alla Manutenzione del servizio idrico integrato Francesco Barreca e dsll’assessore al Pon Metro/React-Eu Giuggi Palmenta

Reggio, affidati i lavori per la rifunzionalizzazione dei pozzi di acqua potabile

L’amministrazione comunale di Reggio Calabria ha affidato, tramite procedura negoziata indetta sul Mepa, i lavori di rifunzionalizzazione dei quadri elettrici dei pozzi di acqua potabile cittadini. Si tratta di un significativo traguardo che segna l’avvio della finalizzazione del completo rinnovamento degli impianti e dei sistemi di telecontrollo dei pozzi comunali. 

I lavori, preventivamente approvati dalla Giunta comunale guidata dal sindaco facente funzioni Paolo Brunetti, al fine di potenziare e integrare il sistema infrastrutturale di base della rete idrica, assicurando il necessario efficientamento energetico in aderenza con gli obiettivi del Pon Metro/React-Eu, sono interamente finanziati nell’ambito del relativo intervento RC 6.1.3.A.4 e, al netto del ribasso, prevedono un impegno complessivo di 2 milioni di euro.  

«Guardiamo con grande attenzione a questo intervento – ha dichiarato il consigliere comunale delegato Francesco Barreca – poiché idoneo a dettare una significativa evoluzione di un servizio prezioso per la collettività e che consente all’Amministrazione di superare le diffuse criticità che caratterizzano la rete distributiva. Ci tengo a ringraziare il lavoro degli uffici e dei funzionari che hanno operato per raggiungere questo importante risultato. È un ulteriore passo in avanti significativo nel programma promosso dall’Amministrazione comunale per l’efficientamento del sistema idrico sul territorio cittadino, che in questi anni ha già ottenuto alcuni risultati e che certamente, con questo nuovo intervento, migliorerà in maniera sensibile». 

«Grazie alle risorse europee – ha aggiunto l’assessore al Pon Metro/React-Eu, Giuggi Palmenta –  possiamo contare su una rilevante operazione di rigenerazione tecnologica che, riducendo i consumi energetici, coniuga la salvaguardia dell’ambiente con il miglioramento del servizio di distribuzione acquedottistico rivolto».

Articoli correlati

top