martedì,Febbraio 27 2024

Commissione Sanità, Straface eletta presidente: «Ora programmazione di lungo periodo»

La consigliera di Forza Italia ha ricevuto 4 voti. L’organismo di Palazzo Campanella si è riunito ieri eleggendo anche il nuovo segretario in Pietro Raso (Lega)

Commissione Sanità,  Straface eletta presidente: «Ora programmazione di lungo periodo»

Pasqualina Straface è stata ufficialmente eletta – con quattro voti e una scheda bianca – alla presidenza della Terza Commissione Sanità del Consiglio regionale. La votazione – la cui procedura è stata gestita dalla vicepresidente Amalia Bruni – si è svolta ieri nel corso della seduta convocata a Palazzo Campanella. dove è andato in scena anche il saluto dell’ormai ex presidente Michele Comito che nel frattempo è stato designato quale nuovo capogruppo di Forza Italia in seno all’Assemblea.

Alla seduta hanno preso parte anche due nuovi componenti: la neo consigliera di Fratelli d’Italia Sabrina Mannarino (subentrata all’ex assessore Fausto Orsomarso) e il leghista Pietro Raso.

La neo presidente Straface dopo l’elezione ha ringraziato la vicepresidente Bruni per aver presieduto la Commissione e il gruppo degli azzurri che l’ha fortemente voluta a coprire la carica di Presidente della terza Commissione ed ha quindi salutato il Presidente uscente Comito, che ringrazia per «la figura istituzionale e per il modo competente di condurre la Commissione».

Considerato l’attuale momento istituzionale e politico, a suo avviso particolarmente importante per le tematiche che dovranno essere affrontate ed approfondite, Straface ha sottolineato «l’impegno, la passione e la dedizione al nuovo mandato», ritenendo necessario individuare gli strumenti più adatti e utili per rispondere ai bisogni dei calabresi soprattutto in sanità.

La presidente ha quindi posto l’accento sull’azione del presidente Occhiuto che «sta avendo il merito di considerare la problematica della sanità in Calabria come dirimente per il futuro della regione», precisando che la rifondazione del sistema sanitario non è semplice né esauribile in tempi ridotti, considerato che «i problemi emersi e le emergenze da affrontare sono tanti e diversi».

Straface giudica «indifferibile la realizzazione di una programmazione di lungo periodo, così come già avviata dal Presidente della Giunta», evidenziando al contempo che la Commissione, nell’ambito delle sue competenze, «avrà il compito di supportare le azioni del governo».

L’auspicio di Straface è stato raccolto dalla vicepresidente Amalia Bruni che ha garantito la sua disponibilità e collaborazione per affrontare il lavoro in Commissione, anche in considerazione delle numerose richieste di audizione presenti.

La Commissione poi ha anche eletto Pietro Raso quale neo segretario con 4 voti favorevoli e una scheda bianca.

Articoli correlati

top