sabato,Maggio 18 2024

Alloggi a Reggio, la dirigente Erp rigetta una richiesta di assegnazione – VIDEO

Nucara (Ancadic): «Non si possono respingere domande di assegnazione in costanza di una graduatoria»

Alloggi a Reggio, la dirigente Erp rigetta una richiesta di assegnazione – VIDEO

Ha dell’incredibile l’ultimo capitolo della telenovela degli alloggi non assegnati dal Comune di Reggio Calabria. Si era sperato in un miglioramento della situazione con la nomina della dirigente Erp (Edilizia residenziale pubblica) Fedora Squillaci.

La lettera

E invece la stessa, attraverso una lettera fatta pervenire alla famiglia che ricopre la sesta posizione nella graduatoria definitiva di emergenza abitativa, ha rigettato la richiesta di assegnazione, con la motivazione che la Giunta Regionale, con l’ultima delibera di novembre 2022, avrebbe fissato 5 come numero massimo di assegnazioni possibili.

In realtà la giunta regionale chiarisce Giacomo Marino di “Un mondo di mondi” «non ha fissato alcun numero massimo di assegnazioni  perchè la Legge regionale non lo prevede . Ha indicato in 5 il  numero massimo  di alloggi da assegnare nell’immediato  quale  25% dei 18 alloggi immediatamente disponibili indicati dal Comune».

Pronta la risposta di Francesco Nucara, presidente Ancadic e legale che da tempo segue le vicende delle assegnazioni. Come chiarisce lo stesso «Non si può rigettare la domanda di assegnazione in costanza di una graduatoria che conferisce un diritto all’alloggio in via di emergenza (da due anni) e quando comunque non risultano consegnati gli alloggi neppure per i primi 5 in graduatoria».

La conferenza di oggi

Per raccontare i fatti è sceso in piazza stamattina, ancora una volta, l’Osservatorio sul disagio abitativo. Quelle di Beganaj Serbeza, assegnataria del Bando ordinario 2019 e di Bourkrim Mahijouba in graduatoria per il cambio alloggio sono solo due delle storie che abbiamo visto da vicino.

Persone costrette a vivere in alloggi di fortuna, degradati, in cui si registra persino la presenza di ratti. Dall’altra parte il silenzio del muro amministrativo quando già da dicembre si era pensato che ci sarebbero state le prime consegne.

Le sentenze

Sono sopravvenute invano finora anche due pronunce del 27 e 28 dicembre, con cui il Tar di Reggio, con due sentenze la 834/2022 e la 838/2022, riguardanti il settore Edilizia Residenziale Pubblica, si è determinato a effettuare il commissariamento del settore se entro un certo periodo di tempo il Comune non provvederà alle assegnazioni.

Articoli correlati

top