sabato,Febbraio 4 2023

Concorsi a Reggio, anche Metrocity rinuncia a Formez

La delibera della Città metropolitana chiarisce che è «ingiustificato l’aumento esponenziale dei costi»

Concorsi a Reggio, anche Metrocity rinuncia a Formez

Anche per la Città metropolitana di Reggio Calabria i concorsi non saranno fatti attraverso Formez. Qualcosa nell’aria c’era. Il sindaco facente funzioni, Carmelo Versace, aveva accennato ad un aumento dei costi richiesti dalla piattaforma, nel corso dell’ultima seduta della Commissione comunale Controllo e Vigilanza, nel momento in cui si era fato il paragone scomodo tra il percorso di Metrocity che sembrava proseguire con Formez mentre non altrettanto era accaduto da mesi per il comune di Reggio.

Concorsi a Metrocity

La delibera n.2 del 2023 del sindaco metropolitano relativa alla revoca parziale del “Piano triennale dei fabbisogni di personale 2022-2024” dà atto degli scambi e dell’interlocuzione che da mesi procedeva, per poi arrivare alla rinuncia a Formez «Ritenuto – si legge nell’atto – ingiustificato l’aumento esponenziale dei costi, in 842.417,99 euro, e, quindi, necessario procedere all’affidamento dell’attività di supporto allo svolgimento delle procedure concorsuali ad operatore economico da selezionare secondo le procedure previste dal Codice dei contratti pubblici».

Concorsi al Comune

Per i concorsi al Comune che sarebbero dovuti partire con l’inizio del 2023 sappiamo cosa è successo. Le due società che avevano partecipato al bando non hanno superato l’esame della commissione comunale e il 16 gennaio è scaduto il termine per riproporre il bando. Procedure burocratiche che richiedono mesi e che trasleranno più in là i termini previsti per espletare di concorsi. Discorso diverso per le relative assunzioni.

top