domenica,Febbraio 25 2024

Autonomia differenziata, Occhiuto contro…Occhiuto: i dubbi del senatore e l’ok del governatore

I due fratelli esponenti di Forza Italia hanno opinioni opposte sul disegno di legge Calderoli

Autonomia differenziata, Occhiuto contro…Occhiuto: i dubbi del senatore e l’ok del governatore

Da una parte il governatore, dall’altra il senatore. Sul dise­gno di legge di Calderoli che riguarda l’autonomia differenziata i fra­telli Roberto e Mario Occhiuto hanno giudizi opposti. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera «Mio fratello è favorevole perché parla da governatore» sostiene il senatore. Di contro: «Mio fratello è critico perché non ha letto il nuovo testo di Calderoli, ha ri­preso una mia dichiarazione precedente» afferma il governatore della Calabria che aggiunge: «Eli­minando il richiamo alla spesa storica, si è fatto un pas­so in avanti, molto bene», per il governatore».

Dal canto suo Mario Occhiuto rimarca come «Le questioni essenziali non sono state ri­solte, la proposta sembra più un programma di intenti e ri­schia di dividere l’Italia». Per undici anni sindaco di Cosenza, alla prima esperienza par­ lamentare, minimizza la di­ stanza dal fratello: «Il passo in avanti di cui parla Roberto c’è. E la riforma è una sfida da co­gliere. Ma se non si riduce il gap tra Nord e Sud, se non si garantiscono risorse e non si rendono più efficienti le in­frastrutture, i nostri ragazzi continueranno a spostarsi a Nord per lavorare e i nostri ospedali come i nostri asili forniranno un servizio insuf­ficiente».

Articoli correlati

top