giovedì,Febbraio 29 2024

Cinquefrondi, il Comune ricerca operatori economici che offrano impianti di arredo urbano

Pubblicato il bando. Il sindaco Conia e l'assessore D'Agostino: «L’idea è quella di sostenere, incentivare e far conoscere il commercio locale e allo stesso tempo abbellire la cittadina»

Cinquefrondi, il Comune ricerca operatori economici che offrano impianti di arredo urbano

L’amministrazione comunale di Cinquefrondi mira al miglioramento e al potenziamento dell’arredo urbano e proprio per questo ha pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per la selezione di operatori economici interessati alla fornitura a titolo gratuito all’Ente comunale di impianti di arredo urbano con annessi spazi pubblicitari in relazione alle dinamiche della cosiddetta “Smart city”. Al bando, scaricabile integralmente dal sito del Comune di Cinquefrondi, si potrà partecipare entro e non oltre il 3 marzo 2023.

«L’idea è quella di sostenere, incentivare e far conoscere il commercio locale e allo stesso tempo abbellire la cittadina – hanno spiegato il sindaco Michele Conia e l’assessore al Commercio Maria Annunziata D’Agostino -. Iniziative come questa, pensate concettualmente per valorizzare il territorio, possono anche fungere per i commercianti come strumento per fare pubblicità al proprio lavoro, e allo stesso tempo collaborare con l’ente che li rappresenta. Il lustro di una comunità, si sviluppa soprattutto ponendosi in prima linea con le proprie esperienze, le proprie competenze e le proprie possibilità al servizio della stessa. Quando queste diventano connubio con la politica e i propri concittadini, i benefici anche materiali da trarre, saranno notevoli e duraturi. Speriamo quindi, che il progetto venga accolto positivamente, e che la significativa partecipazione conduca agli effetti auspicati».

Concessione di 5 anni

L’avviso ha per oggetto la fornitura a totale titolo gratuito per il Comune, in luoghi ritenuti idonei individuati dallo stesso, di impianti di arredo urbano con funzioni tecnologicamente avanzate, con annessi spazi pubblicitari purchè sempre esteticamente rispondenti alla tutela del decoro e volti non solo a trasmettere un messaggio pubblicitario, ma principalmente di pubblica utilità per la cittadinanza. La durata della concessione gratuita degli spazi pubblicitari è fissata in 5 anni, allo scadere dei quali il Comune è libero di assegnare nuovamente gli spazi pubblicitari a nuovi richiedenti con prelazione nei confronti degli attuali assegnatari.

top