martedì,Febbraio 27 2024

Locride, ancora in stand by l’elezione del presidente dell’Assocomuni

Resta ancora da sciogliere il nodo legato alla votazione secondo criteri demografici, con i sindaci dei piccoli centri sul piede di guerra

Locride, ancora in stand by l’elezione del presidente dell’Assocomuni

E’ trascorsa un’altra settimana e l’assemblea dei sindaci della Locride, dopo le polemiche delle scorse settimane, non si è ancora riunita per eleggere il nuovo presidente successore di Caterina Belcastro, decaduta lo scorso giugno dopo aver concluso il mandato da sindaco di Caulonia. Da quasi un anno ormai il “parlamentino” locrideo è guidato ad interim dal primo cittadino di San Luca Bruno Bartolo, finito nel mirino di alcuni colleghi secondo i quali nello statuto attualmente in vigore non sarebbe prevista la figura del presidente reggente.

Nel corso dell’ultima seduta il piano messo a punto da un gruppo di amministratori locali dei piccoli comuni vicini al centrodestra per far eleggere il primo cittadino di Samo Paolo Pulitanò alla presidenza si è scontrato contro la volontà di chi ha ritenuto necessario discutere prima della riforma dello statuto. Resta ancora da sciogliere il nodo legato alla votazione secondo criteri demografici, con i sindaci dei piccoli centri intenzionati a contare tanto quanto quelli dei comuni più popolosi. La palla adesso passa al primo cittadino più anziano, l’ottantaduenne Giuseppe Pipicella sindaco di Careri, chiamato a convocare l’assemblea e sbloccare una volta per tutte questa situazione di stallo. Da oggi ogni giorno potrebbe essere quello buono.

Articoli correlati

top