martedì,Maggio 21 2024

Caulonia, la maggioranza risponde alla nuova opposizione: «Andremo avanti anche senza di voi»

Il sindaco e la giunta: «Da loro sciacallaggio politico. Continueremo a lavorare per il bene dei cittadini»

Caulonia, la maggioranza risponde alla nuova opposizione: «Andremo avanti anche senza di voi»

Dopo lo strappo di due consiglieri comunali di maggioranza che hanno annunciato il loro passaggio all’opposizione, l’amministrazione comunale di Caulonia guidata dal sindaco Franco Cagliuso esce allo scoperto e respinge al mittente le accuse degli ormai ex compagni di viaggio.

La maggioranza cauloniese sottolinea «Inconsistente la cecità politica di un gruppo che ritiene che i due consiglieri comunali di loro “espressione” non siano stati “tenuti in alcuna considerazione nell’amministrazione di questo Comune”. Politicamente è una considerazione errata, perché Vincenzo Frajia è il Presidente del Consiglio Comunale, carica di alto profilo istituzionale, super partes e indicativo della rappresentanza di tutti i Consiglieri Comunali. Mentre Maria Campisi ha sempre interagito nell’ambito dell’esecutivo con deleghe importanti. Davanti alle richieste di quel determinato gruppo politico, peraltro ridondanti, hanno ricevuto da noi sempre la medesima risposta politica: puntare sulle competenze dei consiglieri eletti, individuando all’interno del Civico Consesso le professionalità con le quali affrontare e risolvere le tante criticità ereditate».

In questo contesto il gruppo “Dipende da noi” ha dato segni di insofferenza già da tempo, con interventi che secondo la maggioranza «Sono apparsi sempre più pretestuosi fino a scadere dai confini del confronto politico. I segnali di una scelta di rottura dei due consiglieri sono apparsi molto chiari già da tempo, e laddove si invoca di “ripristinare il giusto senso della rappresentatività democratica” ricordiamo che in sede di discussione del bilancio c’è stato una contrapposizione a tratti surreale e inverosimile che ha messo a rischio l’agibilità democratica, con lo spettro di un Commissariamento che avrebbe avuto, questo sì, conseguenze dannose per i Cittadini di Caulonia».

«È molto grave – rimarca l’amministrazione Cagliuso – che proprio un gruppo politico che ha costruito un progetto comune non sia stato in grado di comprenderlo e addirittura si è posto in conflitto senza aver avuto il garbo istituzionale quantomeno di leggere i documenti, pubblici, che dimostrano quanto è stato fatto in questi mesi da questa amministrazione per il bene della comunità di Caulonia. Sfatiamo il mito del mantenimento della Sogert: sono stati tratti gli accordi a conclusione del rapporto contrattuale da circa un anno, mentre altri stanno a parlare senza conoscere o, cosa ancora più grave, fanno finta di non sapere».

«Altrettanto gravi – prosegue la maggioranza cauloniese – sono state dichiarazioni diffamatorie di chi, in questo ultimo periodo, ha insinuato apertamente che l’amministrazione abbia cancellato o annullato i tributi di parenti ed amici: non è assolutamente vero. Invece di attuare uno sciacallaggio politico sarebbe stato sicuramente più opportuno lavorare in sinergia e con un senso di responsabilità per Caulonia. Noi stiamo lavorando con impegno in tutti i settori, come per le finanze comunali dove è in atto un complesso lavoro che punta a portare fuori dalle sacche in cui è stato lasciato il piano di riequilibrio, per il quale è stato avviato da tempo un confronto con gli Enti preposti».

Tra le contestazioni mosse dal gruppo “Dipende da noi” l’aver “politicizzato” il Kaulonia Tarantella Festival. «Lasciamo ad altri l’odio e il pregiudizio omofobo e intollerante di una certa subcultura che non ci appartiene – ribatte la giunta Cagliuso – È nostro dovere quello di continuare a promuovere in ambito sociale e culturale l’inclusività, contro ogni forma di discriminazione e violenza per motivi legati alla propria identità di genere. Facciamo nostri i principi di vera uguaglianza, fraternità, libertà e democrazia. Noi vogliamo ricordare l’ottimo risultato e il gradimento ricevuto per un’edizione che guarda con fiducia al futuro».

Una ultima frecciata Cagliuso la riserva al segretario del locale circolo del Pd cauloniese ed ex primo cittadino Caterina Belcastro. «E’ segretaria solo di se stessa, e ogni tanto cerca di fare rumore. Ci sarà tempo e modo, nelle sedi istituzionali opportune, di confrontarci senza timori e con lo stesso spirito di servizio che contraddistingue il nostro modo di amministrare e fare politica. Andremo avanti anche senza di voi, e continueremo a lavorare per il bene di Caulonia e dei cauloniesi».

Articoli correlati

top