mercoledì,Febbraio 28 2024

Comune di Reggio, aumentano i compensi per gli amministratori delle partecipate

Approvata con la delibera di giunta del 5 ottobre scorso la rideterminazione degli emolumenti

Comune di Reggio, aumentano i compensi per gli amministratori delle partecipate

Aumentano i compensi per gli amministratori delle partecipate nel comune di Reggio. A stabilirlo la delibera di giunta dello scorso 5 ottobre. L’atto chiarisce che, il Comune, per rendere più omogenea ed equa la distribuzione del compenso complessivo previsto per l’organo amministrativo «in qualità di socio delle società partecipate dall’Ente (escluse quelle in liquidazione) dovrà esprimere il proprio voto al fine di indicare una distribuzione del corrispettivo fra gli amministratori in caso di organo amministrativo pluripersonale che rispetti una serie di parametri».

I parametri

Vediamo quali sono i parametri e che distribuzione sarà fatta. La prima ipotesi contempla un Consiglio di Amministrazione con unico soggetto titolare di deleghe operative (non Presidente): Presidente del Consiglio di Amministrazione e membro senza deleghe del Consiglio di Amministrazione: da un minimo del 15% fino a un massimo del 25% ciascuno del corrispettivo complessivo; Amministratore Delegato: da un minimo del 30% fino a un massimo del 50% del corrispettivo complessivo.

Seconda ipotesi un Consiglio di Amministrazione con unico soggetto titolare di deleghe operative, coincidente con la persona del Presidente: Presidente del Consiglio di Amministrazione: da un minimo del 30% fino a un massimo del 60% del corrispettivo complessivo; Membri senza deleghe del Consiglio di Amministrazione: da un minimo del 15% fino a un massimo del 20% ciascuno del corrispettivo complessivo.

Terza ipotesi in caso di Consiglio di Amministrazione con deleghe operative conferite a due soggetti di cui uno Presidente: Presidente del Consiglio di Amministrazione: da un minimo del 20% fino a un massimo del 30% del corrispettivo complessivo da valutare rispetto alle deleghe conferite; Amministratore Delegato: da un minimo del 30% e fino a un massimo del 50% del corrispettivo complessivo da valutare rispetto alle deleghe conferite al Presidente del Consiglio di Amministrazione; Membro senza deleghe del Consiglio di Amministrazione: da un minimo del 15% fino a un massimo del 20% ciascuno del corrispettivo complessivo».

Garanzia dei livelli di performance

Infine, lo stesso Comune per  «garantire il perseguimento di sempre maggiori livelli di performance, potrà essere prevista l’attribuzione di un premio di risultato (retribuzione variabile) da un minimo del 10% fino ad un massimo individuale del 25% del corrispettivo di cui al punto 2 attribuito a ciascun titolare di deleghe operative. In ogni caso, anche questo importo dovrà essere contenuto entro il tetto dell’80 per cento del costo complessivamente sostenuto nell’anno 2013».

top