martedì,Febbraio 27 2024

Marina di Gioiosa, la minoranza: «Caso Molinaro? Silenzio generale gravissimo»

I consiglieri di opposizione a muso duro: «Dalla maggioranza nessun attestato di solidarietà nei confronti della nostra comandante»

Marina di Gioiosa, la minoranza: «Caso Molinaro? Silenzio generale gravissimo»

«Se quanto denunciato dal comandante Molinaro corrisponde al vero si tratta allora di un fatto gravissimo e che va condannato con fermezza. Non solo perché va respinta ogni forma di violenza, specie se derivante da coloro che dovrebbero rappresentare una intera comunità, ma soprattutto in quanto fatto di violenza su una donna, per giunta comandante della nostra Polizia Municipale». Così in un documento i consiglieri di minoranza di Marina di Gioiosa Jonica, che nel corso dell’ultimo consiglio comunale hanno chiesto le dimissioni del sindaco Geppo Femia, denunciato per lesioni personali dal capo dei vigili urbani.

«Quello che, ci lascia senza parole e che riteniamo sia gravissimo allo stesso modo di come lo è la vicenda appena esposta che interessa il sindaco è il silenzio generale – rimarca l’opposizione gioiosana – In questo Consiglio Comunale siedono donne, mamme che hanno ritenuto di restare in disparte, di non condannare fermamente quanto successo e non dimostrare alcun attestato di solidarietà nei confronti della nostra Comandante. Probabilmente, per salvare l’indennità di funzione avete ritenuto di rinunciare definitivamente alla dignità politica che era rimasta dopo questi anni di mal governo».

Per la minoranza «questa maggioranza ha dimostrato, chi direttamente, chi con comportamenti omertosi e conniventi, di essere lo specchio di una società patriarcale, quanto più lontano da una società sana. Auspichiamo e siamo fiduciosi nel lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura, che possano fare piena luce su quanto accaduto».

top