giovedì,Maggio 23 2024

Amministrative 2024, sono sette i Comuni della Piana al voto

Tra i sindaci uscenti, l’ufficialità per il momento è stata data solo da quello di Oppido Mamertina, Bruno Barillaro. Non si ricandida invece, il primo cittadino di Gioia Tauro, Aldo Alessio

Amministrative 2024, sono sette i Comuni della Piana al voto

Sono sette i Comuni della Piana che l’8 e il 9 giugno saranno chiamati al voto, per eleggere il nuovo sindaco e rinnovare il Consiglio comunale, ossia Gioia Tauro, Cittanova, Feroleto della Chiesa, Laureana di Borrello, Oppido Mamertina, Rizziconi e Scido.

Gioia Tauro

Particolare attenzione è rivolta a Gioia Tauro, dove il sindaco uscente, Aldo Alessio, ha deciso di non ricandidarsi. Sono quattro invece, gli aspiranti sindaci che hanno già ufficializzato la loro candidatura: l’avvocato Renato Bellofiore, 54 anni, che ha già guidato la città dal 2010 al 2014, commissario straordinario del Consorzio regionale attività produttive e portavoce del comitato civico “In movimento”,  che sembrerebbe essere supportato da due liste civiche; Mariarosaria Russo, 59 anni, dirigente scolastico che guida la coalizione civica “La Ginestra”, appoggiata dai movimenti “Insieme per Gioia “ e “Gioia città vivibile”; l’avvocato Simona Scarcella, 49 anni, dirigente di Forza Italia del dipartimento Trasporti e Logistica, responsabile dell’area legale, anticorruzione e privacy dell’Autorità portuale della Calabria, che sarà sostenuta dall’Udc e dal movimento politico-culturale “Agire” e Rosario Schiavone, 50 anni,  ex vicesindaco dal 2006 al 2008, funzionario del Consiglio regionale, ex esponente di “Alleanza nazionale”, sostenuto dal laboratorio politico “Alleanza Gioiese”.  

Cittanova

A Cittanova, non è ancora chiaro se l’uscente Francesco Cosentino, si rimetterà in gioco. In più occasioni ha sostenuto di non averne intenzione, ma di fatto ancora non è arrivata alcuna ufficialità. Uno dei probabili candidati, sembrerebbe essere l’imprenditore Nino Cento, coordinatore cittadino di Alternativa popolare, partito del sindaco di Terni, Stefano Bandecchi. Quest’ultimo, proprio durante la sua visita a Cittanova, si è impegnato a sostenere Cento, quindi, l’ufficialità potrebbe essere solo questione di giorni.

Feroleto della Chiesa

A Feroleto della Chiesa c’è molto fermento e da tempo è partito il toto nomi. Non si sa però ancora, chi sarà il candidato ufficiale, né se si ripresenterà il sindaco uscente Antonio Tranquilla.

Laureana di Borrello

A Laureana di Borrello è ormai sicura la ricandidatura dell’uscente Alberto Morano, mentre è ancora incerta quella di Eleonora Palmieri, insegnante di professione, che ha lasciato la maggioranza nei mesi scorsi.

Oppido Mamertina

A Oppido Mamertina, al momento sono solo due i candidati: l’uscente Bruno Barillaro, forte della nuova alleanza con il consigliere regionale Domenico Giannetta, anche se da qualche tempo perde pezzi all’interno della sua maggioranza – l’ultimo in ordine di tempo, il vicesindaco Fiorentino Riganò e prima ancora Marta Iaria – e l’imprenditore Giuseppe Morizzi, sostenuto dal movimento “Aria nuova”, cui fa parte Margherita Mazzeo, portavoce del Comitato 19 febbraio a difesa dell’ospedale Maria Pia di Savoia ed ex presidente del Consiglio comunale durante l’Amministrazione Giannetta. E proprio al movimento “Aria nuova”, secondo alcune voci di corridoio, sembrerebbe essersi avvicinato il dimissionario Riganò.

Rizziconi

A Rizziconi, l’unica ad aver ufficializzato la sua candidatura al momento è la vice dirigente scolastica Sina Collufio, mentre non l’ha ancora fatto il sindaco uscente Alessandro Giovinazzo, anche se la sua partecipazione alla consultazione elettorale sembrerebbe essere certa.

Scido

Anche a Scido, ancora nessuna ufficialità, nemmeno da parte del sindaco uscente Giuseppe Zampogna.

top