lunedì,Giugno 24 2024

Polistena, la Cgil Metropolitana di Reggio domani alla manifestazione a difesa dell’ospedale

Lo annuncia il segretario generale Gregorio Pititto: «Non è possibile restare spettatori silenziosi dinanzi al progressivo definanziamento del sistema sanitario pubblico»

Polistena, la Cgil Metropolitana di Reggio domani alla manifestazione a difesa dell’ospedale

«La Cgil dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria parteciperà, il prossimo 4 maggio 2024, all’iniziativa sulla Sanità che si terrà a Polistena». Lo annuncia in una nota il segretario generale Cgil area Metropolitana Reggio Calabria, Gregorio Pititto.

«Da sempre la Cgil è impegnata in un percorso di mobilitazione avente come tema principale il diritto alla salute e quindi la difesa ed il rilancio di un Sistema Sanitario Nazionale efficiente su tutto il territorio nazionale.

La condicio perché la sanità funzioni, in particolare nella nostra regione, – asserisce Pititto – è che ci siano investimenti e risorse adeguate, e al contempo l’aumento dei presidi ospedalieri e non, al contrario, la loro riduzione numerica; il rilancio delle assunzioni di personale medico ed il potenziamento di reparti e strutture specifiche. È altresì fondamentale – aggiunge – la cancellazione dei ticket sanitari per le fasce più deboli e l’abbattimento delle liste d’attesa per l’accesso alle prestazioni sanitarie, per non incidere pesantemente sull’economia delle famiglie, fronteggiando, dunque, il processo di privatizzazione del sistema sanitario, che crea, inevitabilmente, un divario nella qualità e quantità dei servizi accessibili ai cittadini; ed ancora il rafforzamento di tutta la medicina territoriale, ovvero consultori, guardie mediche, nonché una corretta attuazione degli interventi, in campo sanitario, previsti dal Pnrr».

«La nostra organizzazione sindacale- prosegue – non è mai rimasta inerme, registriamo di sovente una totale mancanza di risposte ai bisogni di salute dei cittadini del nostro territorio, pertanto, nel tempo, numerose le iniziative organizzate dalla Cgil su tutta l’Area Metropolitana per sensibilizzare gli organi preposti

Riteniamo utile e necessario, dunque, ogni evento che possa sollecitare il mondo politico ad agire consapevolmente al fine di porre riparo alla deriva nella quale si trova la sanità reggina e non solo. Non è possibile restare spettatori silenziosi dinanzi al progressivo definanziamento del sistema sanitario pubblico. La Cgil dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria – conclude Gregorio Pititto – sarà sempre presente per difendere il diritto dei cittadini ad una sanità pubblica di qualità». Così Lo conclude il segretario generale Cgil area Metropolitana Reggio Calabria, Gregorio Pititto.

Articoli correlati

top