giovedì,Giugno 13 2024

Amministrative 2024, sono 27 i comuni del Reggino al voto – LISTE E CANDIDATI

Solo Gioia Tauro oltre la soglia dei 15 mila abitanti e con il doppio turno: eventuali ballottaggi il 23 e 24 giugno

Amministrative 2024, sono 27 i comuni del Reggino al voto – LISTE E CANDIDATI

Trattative agli sgoccioli per partiti e liste civiche. Ci sarà tempo fino alle 12 di oggi, sabato 11 maggio, per la presentazione delle liste che prenderanno parte alle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno prossimi, che si terranno in abbinata alle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo.
La tornata elettorale in Calabria coinvolgerà 135 comuni (un solo capoluogo di provincia, Vibo Valentia), su un totale di 404, e ben 491.367 elettori. Solo per quattro comuni (Vibo Valentia, Corigliano Rossano e Montalto Uffugo in provincia di Cosenza e Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria) con popolazione legale superiore alla soglia dei 15 mila abitanti si voterà con il sistema elettorale maggioritario a doppio turno, con eventuali ballottaggi previsti per il 23 e 24 giugno.

Il voto nel Reggino

Nel territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria si voterà in 27 Comuni, di cui, come detto in precedenza solo il Comune di Gioia Tauro può contare una popolazione superiore ai 15 mila abitanti. Gli elettori iscritti all’anagrafe elettorale ammontano a 89.405 ed esprimeranno il loro voto nelle 122 sezioni dislocate nei vari comuni.

Dunque si voterà ad Agnana Calabra, Ardore, Bagaladi, Benestare, Bivongi, Bova Marina, Canolo, Cardeto, Cittanova, Feroleto della Chiesa, Gerace, Gioia Tauro, Laureana di Borrello, Martone, Monasterace, Oppido Mamertina, Portigliola, Riace, Rizziconi, Roccella Ionica, San Giovanni di Gerace, San Lorenzo, San Luca, Sant’Alessio in Aspromonte, Sant’Ilario dello Ionio, Scido, Stignano.

Ad Ardore, comune sciolto, si torna al voto per scadenza naturale; mentre per motivi diversi dalla scadenza naturale del mandato si rinnoverà l’amministrazione a Gerace. A Portigliola, invece, il rinnovo del Consiglio comunale avverrà per la scadenza del periodo massimo di durata dello scioglimento per l’applicazione della misura prevista dall’art.143 del D.Lgs. n.267/2000.
Ennesimo commissariamento per San Luca nella locride e per San Lorenzo nella grecanica, dove nessuna lista si è presentata per il rinnovo del consiglio comunale.

Articoli correlati

top