giovedì,Giugno 13 2024

Ponte sullo Stretto, cantieri al via nel 2025 mentre le società coinvolte nel progetto volano in Borsa

Per i partner nel consorzio Eurolink azioni in crescita tra il 15 e il 30%

Ponte sullo Stretto, cantieri al via nel 2025 mentre le società coinvolte nel progetto volano in Borsa

Il Ponte ancora non c’è e i cantieri, tra un ritardo e l’altro, non partiranno prima del 2025. Le consulenze, però, girano così come i guadagni su un progetto che deve ancora fornire centinaia di chiarimenti e affrontare verifiche decisive. Ne parla Repubblica, partendo dall’impennata in Borsa delle aziende italiane, spagnole e giapponesi dentro il consorzio Eurolink: sono cresciute dal 15 al 30 per cento nell’ultimo anno.

I dettagli contrattuali dei rapporti tra la società Stretto di Messina ed Eurolink sono, per il momento, secretati come ha sottolineato il deputato di Avs Angelo Bonelli. Nell’elenco di chi è coinvolto nella progettazione ci sono sigle note, come la Rocksoil, fondata dall’ex ministro Pietro Lunardi e ora in mano al figlio Giuseppe, oltre che già coinvolta nel vecchio progetto del 2011. E c’è anche la Proger spa, che nel Cda vede anche l’ex deputato di Pci e Pds Chicco Testa, l’ex presidente dell’Inps Antonio Mastrapasqua, la direttrice del Formez Patrizia Ravaioli e l’avvocato Andrea Mascetti, che è stato secondo Repubblica in passato un riferimento “culturale” della Lega. Continua a leggere su LaCnews24.it

Articoli correlati

top