Reggina: presentazione in grande stile per squadra e società

La cornice è quella della centralissima Piazza Duomo, proprio dinnanzi allo store ufficiale fortemente voluto dal presidente Luca Gallo. I presentatori della kermesse sono di primo livello: i colleghi Maurizio Compagnoni (Sky, primo telecronista dello storico esordio della Reggina in serie A nel ‘99) e Simona Rolandi (RaiSport). Così come di livello sono gli ospiti chiamati ad allietare la foltissima platea: da Silvia Mezzanotte a Dario Bandiera, da Pasquale Caprì ad Augusto Favaloro fino al dj Marzinotto che ha allietato la piazza ben oltre mezzanotte. La serata si apre, giustamente, con “Vai Reggina” di Raffaello Di Pietro, divenuto ufficialmente l’inno ufficiale della squadra amaranto ed interpretata da Simone Renzi (DG della holding M&G) e Lucrezia Cavaliere. Il primo ad essere chiamato sul palco è, ovviamente, il presidente Gallo. Osannato dai tifosi, le sue parole ed il suo portarsi frequentemente la mano sul logo cucito sulla maglia, scaldano i cuori del migliaio di tifosi accorsi tra i quali un centinaio di ultras della Curva Sud con al seguito fumogeni ed un esaustivo striscione (“Nati su questa terra… innamorati di questa maglia”). Le sue parole sono poche ma chiare e trascinano la piazza in un fiume di entusiasmo: “Ho promesso di riportare la Reggina lassù, dove merita. Fosse l’ultima cosa che farò, questo lo posso garantire. I quasi 7000 presenti alla gara di Coppa Italia? E’ normale qui a Reggio. I tifosi sono così, Reggio è così, devono solo farlo sapere al resto d’Italia”. E’ sarcastico ed al contempo pungente il presidente quando parla della prossima stagione che vedrà l’avvio tra un paio di settimane “Il Bari ha già vinto il campionato e noi possiamo giocare solo per il secondo posto. E’ una squadra troppo forte, non ce la faremo mai a batterla. Io mi attendo che il Bari vinca tutte le partite, dalla prima all’ultima e se così non fosse rimarrei deluso”. Sul mercato ancora, evidentemente, non chiuso in entrata (e nemmeno in uscita, ndr): “Arriveranno ancora 3 giocatori ma nomi non ne faccio. Certo è che, la piattaforma che ha i diritti televisivi, sull’attaccante (Bendtner, così come scritto – anticipando tutti – sul nostro supplemento sportivo https://www.leggendeamaranto.it/reggina/un-attaccante-oltre-i-confini/) si è espressa definendolo l’acquisto dell’anno”. La chiosa finale “Mi aspetto di disputare un campionato importante con un club che è tra i più importanti d’Italia. Mi aspetto di vedere la gente gioire, divertirsi allo stadio, vedere tanti bambini al Granillo, vedere lo stadio pieno così come nell’ultimo incontro della passata stagione (playoff contro il Monopoli, ndr)”.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  

Author: Maurizio Gangemi