domenica,Agosto 14 2022

Verso Benevento-Reggina, Aglietti: «So dove possono andare in difficoltà i giallorossi. Menez fuori»

Le parole dell'allenatore degli amaranto: «Quello che ci siamo detti post Cremonese rimane fra noi. Adjapong è uno dei dubbi per domani»

Verso Benevento-Reggina, Aglietti: «So dove possono andare in difficoltà i giallorossi. Menez fuori»

Alfredo Aglietti, allenatore della Reggina, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida al Benevento, per presentare la gara contro i sanniti.

Le parole dell’allenatore degli amaranto: «Quello che ci siamo detti post Cremonese rimane fra noi. Siamo tutti dispiaciuti, non c’erano gli allarmi per un secondo tempo così. Ma sicuramente dagli errori s’impara, l’importante è trarne insegnamento. Non facciamo drammi, ormai non possiamo più far nulla su ciò che è passato. Non è detto, comunque, che non ci siano altri passaggi a vuoto nell’arco del campionato».

Sul Benevento

«Conosco i giocatori dei giallorossi, so dove possono andare in difficoltà. Negli ultimi 30 metri hanno rapidità, magari adesso attraversano un periodo non brillante, ma sono una delle squadre più forti del campionato. Ogni partita ha delle criticità, vogliamo far bene e tornare a fare risultato. Servirà non essere passivi».

Sulle scelte

«Sotto l’aspetto tecnico-tattico non andremo a stravolgere il nostro assetto. I risultati sono l’ago della bilancia, la squadra che aveva giocato il primo tempo della partita con la Cremonese aveva fatto bene. Cambierò qualcosina, ma senza cambiamenti radicali».

Infortunio per Menez

«Sono tutti a disposizione, l’unico che ha avuto dei problemi è Menez che ha accusato un fastidio, quello al tendine che già aveva avuto in passato. Non si è allenato in settimana, non dovrebbe essere convocato. Adjapong è uno dei dubbi che ho per domani, sta bene, ha voglia di mettersi a disposizione, credo sia giusto dargli qualche possibilità. Rivas potrebbe star meglio a livello fisico, ma parliamo di un giocatore forte che però nell’ultimo anno e mezzo non si è fermato mai. Non vogliamo perderlo, dobbiamo gestirlo bene, sono convinto che in caso di necessità ci darà una mano».

Articoli correlati

top