mercoledì,Febbraio 28 2024

Lecce-Reggina, le pagelle: Cionek e Crisetig irriconoscibili

Tutti insufficienti in casa amaranto, tutti deludenti nella sfida persa al Via del Mare

Lecce-Reggina, le pagelle: Cionek e Crisetig irriconoscibili

Turati 5,5: Non poteva far nulla sulle reti di Gargiulo e Mayer, rischia con un rinvio sbucciato nel finale di far dilagare il Lecce..

Adjapong 5,5: non era facile contro Di Mariano, riesce a metterci una pezza, sebbene l’azione dell’1-0 nasca dalla sua fascia di competenza.

Cionek 5: salva sullo sparo a botta sicura di Gargiulo dopo dieci minuti. Balla insieme ai compagni sull’1-0 leccese, nel secondo tempo prende un giallo pesante e ingiustificabile per uno della sua esperienza. Affonda in occasione del 2-0.

Regini 5,5: non bene, come tutta la difesa di Aglietti, nell’azione che porta il Lecce a stappare la partita.

Di Chiara 5,5: aggredisce altissimo gli avversari in avvio, in un atteggiamento che non può che giovare tatticamente alla Reggina. Col passare dei minuti gli avversari gli prendono le misure.

Hetemaj 5: nel primo tempo, forse l’anello meno debole di un centrocampo sfilacciato, ingenuo nel prendere l’ammonizione che gli costa l’Alessandria. Evapora nella ripresa.

Crisetig 5: il bel giocatore che, ad inizio, stagione, dettava tempi e geometrie ai compagni, oggi è evidentemente in affanno. Sesto giallo stagionale. Dal 70′ Bianchi 5,5: non cambia le sorti della gara, ma non glielo si poteva certo chiedere.

Cortinovis 5,5: ci prova ma non incide, mette alto un buon suggerimento di Montalto sullo 0-0. Rischia in un paio di circostanze l’ammonizione. Dal 70′ Tumminiello 5,5: neanche il suo ingresso scuote il dormiente reparto offensivo amaranto.

Bellomo 5: fischiassimo dai tifosi del Lecce, non dà la qualità che aveva messo nel subentro di martedì contro l’Ascoli. Dal 61′ Ricci 5,5: prova con il piatto a ridar vita alla partita, Gabriel non glielo concede.

Montalto 5,5: Non sta benissimo, non ha neanche moltissimi palloni giocabili a disposizioni. Prova a far quello che può, ma non si può pretendere che trasformi l’acqua in vino. Dal 61′ Galabinov 5,5: leggermente più pimpante rispetto alle ultime uscite, ma non riesce a ritrovare il gol.

Rivas 5: cerca maggiormente i compagni rispetto ad altre uscite, ma anche al Via del Mare è fumoso e non riesce a creare pericoli concreti per Gabriel. Dal 74′ Liotti sv.

Aglietti 4,5: la sabbia nella clessidra inizia a scorrere freneticamente. Con l’Ascoli si era visto uno sprazzo di reazione, oggi la Reggina affonda senza colpo ferire.

top