sabato,Febbraio 4 2023

Reggina, serve ritrovare un grande Ménez: nelle grandi partite il francese si esalta

Quest'anno il francese ha messo ha referto tre gol e tre assist: quando l'ex ha partecipato a una rete, gli amaranto hanno sempre vinto

Reggina, serve ritrovare un grande Ménez: nelle grandi partite il francese si esalta

Ritrovare il miglior Jérémy Ménez. L’obiettivo di Pippo Inzaghi è questo: il francese contro Parma, Perugia e Cagliari non è stato trascinante come nelle prime gare giocate in stagione. Attenzione: il 7 è comunque stato sufficiente con umbri e sardi, ma senza trovare particolari sussulti, di cui la Reggina ha estrema necessità.

Presupposti

È chiaro che l’ex Psg sia l’uomo in più degli amaranto. Sin da quest’estate questa certezza si è radicata nell’ambiente, confermata dal primissimo ottimo scorcio di campionato del classe ’87. Il giocatore cardine, l’elemento il cui rendimento è davvero imprescindibile. Quest’anno, infatti, Ménez ha messo ha referto tre gol e tre assist, spalmati in sei partite diverse. Non può essere un caso, guardando i numeri, che quando il francese ha partecipato a una rete la Reggina abbia sempre vinto. Solo in una circostanza gli amaranto hanno trionfato senza che Ménez colpisse (nel 4-0 con il Südtirol), perdendo o pareggiando nelle restanti cinque uscite.

I numeri di Jérémy Ménez: nella prima colonna dopo la P i gol, in quella successiva gli assist

Importante contro le big

La speranza di Inzaghi, dunque, è che Jérémy torni a graffiare già con il Genoa. Un big match che, logicamente, non spaventa Ménez, abituato quasi a colpire nelle occasioni più importanti. Basti pensare che il francese a Reggio Calabria ha segnato 11 reti in 47 apparizioni totali. Molte sono arrivate in grandi gare: due nei derby con il Cosenza, una – la primissima – all’esordio assoluto di Salerno di tre stagioni fa, una con il Parma l’anno passato.

Il Monday night con il Genoa potrebbe rappresentare l’occasione ideale per vivere un’altra grandissima notte.

Articoli correlati

top