sabato,Giugno 15 2024

Reggina, Inzaghi: «Chiudere il 2022 in zona promozione? Sognare non costa nulla»

Le parole dell’allenatore amaranto alla vigilia della sfida con il Bari: «Godiamoci questa partita, abbiamo un pubblico da Serie A. Affrontiamo una squadra forte»

Reggina, Inzaghi: «Chiudere il 2022 in zona promozione? Sognare non costa nulla»

Pippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha parlato alla vigilia della sfida contro il Bari, in programma domani al Granillo alle 20:30: «Siamo molto contenti del percorso che abbiamo fatto – ha sottolineato in conferenza stampa – grazie al lavoro e gli sforzi del Presidente. Ci prendiamo i meriti, senza montarci la testa. Siamo partiti da un punto molto basso, tutti si sono importati al doppio delle proprie possibilità. Siamo cresciuti, ma la Serie B è molto lunga».

Sulla convocazione azzurra

«Fabbian e Pierozzi hanno meritato la convocazione in Nazionale, la loro chiamata è un motivo di grande orgoglio. Gli abbiamo fatto tutti i complimenti, sono ragazzi che hanno meritato dal primo giorno, si sono meritati la maglia per il lavoro quotidiano. I giovani che abbiamo sono bravi e pronti. Gli dico di guardare sempre avanti»

Su Felice Saladini

«Quando ho conosciuto Felice Saladini ho capito subito che imprenditore fosse. Ci dà serenità per il futuro, con una proprietà del genere e questi magnifici tifosi, ci potremo divertire».

Sui numeri

«Non mi piacciono molto i dati statistici, a volte ci sono dei fattori che condizionano. Penso alla partita col Frosinone: se non avessimo preso il primo gol, probabilmente sarebbe finita 0-0. All’inizio facevamo bene in casa, ora meglio fuori. Per me, però, queste situazioni sono frutto anche del caso»

Sulla gara di domani

«Tutte le partite sono difficili. Faccio i complimenti al Bari, hanno un tifo incredibile, da neopromossa si sta meritando tutto quello che ha. Godiamoci questa grande partita». 

Assenza in difesa

«Dispiace perdere un giocatore importante come Gagliolo. Per me, però, ci sono sempre stati tre titolari. Camporese ha la mia massima fiducia, domani ci saranno lui e Cionek. Spero anche di dar fiducia a Dutu, è un giovane importante».

Su Gori

«Sono molto soddisfatto del suo rendimento, quando gioca lui attacca gli spazi. Quando gli ho dato le possibilità da titolare ci è servito molto, ha un ottimo atteggiamento. Speravo di dargli più 

Sulla squadra

«Questa scarica è carica dal primo giorno in cui li ho conosciuti, non dobbiamo faci troppi pensieri. Dobbiamo divertirci, se saremo bravi vogliamo restare lì. Sognare non costa nulla, per arrivare in Serie A serve strutturarci. Quando ci arriveremo, voglio che la Reggina sia pronto».

Sulle scelte di formazione

«Davanti, per domani, ho dei dubbi. Ricci, Gori e Cicerelli hanno fatto un’ottima gara a Como, sopratutto Federico secondo me è un ragazzo molto sottovalutato qui».

Articoli correlati

top