lunedì,Giugno 17 2024

Reggina, il format “La giovane Italia” al Sant’Agata

Fino al 27 marzo, 6 corsisti avranno la possibilità di studiare "sul campo" le attività sia della prima squadra che del settore giovanile

Reggina, il format “La giovane Italia” al Sant’Agata

Presente e futuro, per comprendere dal vivo il ruolo centrale del settore giovanile all’interno del sistema calcio. Il progetto La Giovane Italia, creato dodici anni fa dal giornalista Paolo Ghisoni, è approdato a Reggio Calabria.

Da oggi fino al 27 marzo, sei corsisti avranno la possibilità di studiare “sul campo” le attività della Reggina, con riferimento sia alla prima squadra che al settore giovanile.

Il workshop consiste anche in una serie di lezioni formative inerenti la figura dello scoutista, una via di mezzo tra scout e giornalista che i ragazzi della Giovane Italia saranno chiamati a svolgere sui campi nazionali.

Il format de La Giovane Italia, che comprende un almanacco annuale con i migliori Under 19 nazionali ed una trasmissione settimanale trasmessa su Sky Sport, è molto apprezzato e seguito nel nostro paese e sposa la filosofia del potenziamento di strutture e persone legate ai vivai nostrani.

La Reggina e il responsabile del suo settore giovanile Giuseppe Geria sono orgogliosi di ospitare la Giovane Italia al centro sportivo Sant’Agata e di far parte di quel gruppo di società che considerano i giovani calciatori italiani e le strutture come il vero patrimonio di ogni club.

Articoli correlati

top