martedì,Aprile 23 2024

CA…LCI NOSTRI | Dal derby “ad opponendum” al Ragusa, una vittoria… che brucia

Il 3 a 0 di oggi è anche la vittoria del Trocini motivatore, e Provazza con il suo gol lo dimostra. Intanto hanno vinto quelli del cucuzzolo

CA…LCI NOSTRI | Dal derby “ad opponendum” al Ragusa, una vittoria… che brucia

Torniamo sull’ottovolante: dopo l’imbarazzante sconfitta della settimana scorsa (che resterà, speriamo, tra i risultati sportivi peggiori della storia amaranto) ne facciamo tre ad un’onesta squadra di categoria e ci teniamo saldi il quarto posto, che forse non serve, ma magari si. Le urla di Sant’Agata hanno fatto bene. Finalmente riusciamo a tenere inviolata la nostra porta, di questi tempi è una notizia e domenica andiamo a Trapani a giocare con i pezzi grossi di questo incubo dilettantesco in cui ci hanno spedito senza nessun riguardo. La classifica dice che non c’è partita, tornare dalla Sicilia con un risultato importante però potrebbe portare benefici a lungo termine (che tanto ormai questa stagione disgraziata prima finisce e meglio è) nel rapporto con la tifoseria, vittima di una diaspora strumentale e insopportabile sulla pelle della nostra Reggina.

Finalmente è arrivato anche il primo gol di Provazza. Il ragazzino è bravo e sicuramente è tra quelli che sente di più il peso della maglia. L’esclusione della settimana scorsa gli ha fatto bene, certamente se la ricorderà a lungo. Di questo dobbiamo dare atto al mister che ha saputo capire la situazione. Del Trocini allenatore probabilmente ci dimenticheremo presto, ma se i nostri under stanno crescendo così tanto e così velocemente, molto del merito è sicuramento il suo e del suo modo di intendere il calcio.
Catanzaro e Cosenza hanno giocato in campionato, hanno vinto quelli sul cucuzzolo. Nell’ultima settimana ce le hanno fatte a tarantella con la storia del derby di Calabria, come se noi e Crotone neppure esistessimo (e sì che una in serie A non c’è mai stata e l’altra la frequentava quando era ancora in piedi il muro di Berlino). Conseguenze dello scherzo che Saladini, Cardona, Gravina e Belata ci hanno cucito addosso lo scorso anno e che ci porta a festeggiare per una vittoria con il Ragusa. Sarà che sono il tipico terrone rancoroso, ma per me più che derby di Calabria, il loro, resterà sempre il derby “ad opponendum”.
(Barney p)

top