venerdì,Maggio 24 2024

Reggio, il rapporto tra ambiente e salute nei quartieri in uno studio epidemiologico

Il progetto promosso dal garante regionale della salute sarà presentato mercoledì prossimo a Palazzo Campanella

Reggio, il rapporto tra ambiente e salute nei quartieri in uno studio epidemiologico

Valutare, attraverso uno studio epidemiologico, il rapporto tra ambiente e salute nei quartieri di Reggio Calabria, Mosorrofa, Sala di Mosorrofa, Rione Marconi, Mortara – San Gregorio, Arghillà, secondo specifici indicatori di sanità pubblica, come alcune tipologie di ricovero al pronto soccorso del Grande Ospedale Metropolitano Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria.

E’ questo l’obiettivo del progetto, promosso dalla Garante della Salute della Regione Calabria, Anna Maria Stanganelli, con il supporto gratuito del Consiglio Nazionale delle Ricerche e la collaborazione del GOM,  per rispondere alle preoccupazioni dei residenti rispetto alla percezione di un alto tasso di malattie oncologiche e all’emergenza igienico – sanitaria legata ai roghi di rifiuti che affliggono da tempo i vari quartieri. 

I dettagli dello studio verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa, introdotta e moderata dalla stessa Garante, che si terrà mercoledi 22 Novembre a partire dalle ore 11,15 nell’Aula Commissioni “Antonino Acri” del Consiglio Regionale della Calabria, nell’ambito dei lavori del tavolo tecnico su “Oncologia, Prevenzione e Ricerca”, promosso nei mesi scorsi dalla stessa Stanganelli, nato a seguito dell’iniziativa “La memoria e l’impegno, in ricordo del Magistrato Lilia Gaeta”, in occasione della Giornata Mondiale Contro il Cancro, presso la Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria,  con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza sulle patologie oncologiche, la prevenzione e la ricerca coinvolgendo attivamente istituzioni, medici e associazioni.

Dopo i saluti del sindaco della Città di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, del Coordinatore della Rete Oncologica per la Regione Calabria, Gianfranco Filippelli, del coordinatore della Rete Oncologica per la Regione Sicilia, Vincenzo Adamo e del Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Filippo Mancuso, interverranno per il Consiglio Nazionale delle Ricerche, Giovanni Tripepi, Dirigente di Ricerca dell’Istituto di Fisiologia Clinica di Reggio Calabria e Fabrizio Bianchi, Associato di Ricerca dell’istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa. Le conclusioni sono affidate al Commissario Straordinario del Grande Ospedale Metropolitano Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria, Gianluigi Scaffidi.

top