Hospice di Reggio ancora in bilico Oliverio scrive a Belcastro

La vicenda legata alla paventata chiusura dell'unica struttura Hospice della provincia Reggina è tutto fuorché risolta. Lo dimostra l'ennesimo intervento del presidente della Regione
La vicenda legata alla paventata chiusura dell'unica struttura Hospice della provincia Reggina è tutto fuorché risolta. Lo dimostra l'ennesimo intervento del presidente della Regione
Hospice

La vicenda legata alla paventata chiusura dell’unica struttura Hospice della provincia Reggina è tutto fuorché risolta. Lo dimostra l’ennesimo intervento del presidente della Regione, Mario Oliverio che, considerata la situazione di precarietà in cui versa la struttura ha deciso di scrivere una lettera al dirigente generale del dipartimento tutela della salute della Regione Calabria,  Antonio Belcastro. 

«Egregio dott. Antonio Belcastro, da alcune settimane è in corso un confronto istituzionale sulla situazione di precarietà nel quale versa l’Hospice di Reggio Calabria. Io stesso ho ricevuto in data 5 ottobre 2019 una lettera del Presidente della Fondazione “Via delle Stelle”, trasmessa anche a numerosi altri soggetti, con una segnalazione delle criticità nel rapporto della stessa fondazione con l’Asp di Reggio Calabria, il dipartimento regionale della salute e il commissario per il piano di rientro, nel confronto per dare stabilità e prospettiva ad una attività che ho avuto modo di apprezzare direttamente e che sta determinando grande preoccupazione nei pazienti e più complessivamente nella popolazione reggina».

Le risposte si attendono da tempo, quello che si sa per certo è che la città non può assolutamente privarsi dell’unica struttura che fornisce un’assistenza eccellente a chi vive l’ultima battaglia della sua vita.