martedì,Gennaio 18 2022

Ospedale Morelli, file infinite anche per il ritiro dei referti

Come era già successo per le code per i prelievi, le ore di ritardo si accumulano anche per chi ha necessità di portare a casa i risultati

Non solo code infinite per i prelievi al mattino all’ospedale Morelli di Reggio Calabria, ma file anche per il ritiro delle analisi. Succede anche questo nel nosocomio cittadino Qualche settimana fa vi avevamo raccontato le incredibili vicissitudini di chi, anziano o portatore di gravi patologie, si trova a dover fare il prelievo. Le file con il numero di attesa iniziano anche alle 6 del mattino e ci vogliono dalle tre (nel migliore dei casi) alle 5 ore per riuscire a sottoporsi ad un prelievo. E non importa se si è diabetici, anziani o portatori di patologie gravi: anche in questo caso servono tante ora ad aspettare. E questa situazione si verifica ogni settimana, per cinque giorni su sette, all’ospedale Morelli. Succede perché, nonostante il numero enorme di richieste, il sabato la struttura è chiusa. Sembra che il personale, nei restanti cinque giorni, completi il numero di ore necessario. I cittadini che hanno bisogno di fare le analisi del sangue sono costretti ad infinite odissee. E la fine dei budget delle strutture di analisi convenzionate da qualche mese ha aggravato la situazione.

Ma la situazione non migliora per il ritiro degli stessi referti relativi alle analisi del sangue. Alla redazione sono pervenute, nelle giornata di ieri  alcune denunce di persone che per portare a casa gli esiti delle analisi fatte nella struttura ospedaliera hanno atteso anche tre ore. «Avevo la delega per ritirare le analisi di mio marito – racconta una donna ma non ce l’ho fatta. Sarà costretta a tornare domani». L’orario per il ritiro va dalle 14.30 alle 16.30. Un tot di ore che, però, visti i risultati non consente di smaltire adeguatamente le file. «Alle 16.30 – spiega la donna- c’erano più di 70 persone in fila. Ma  alle 1630 le porte vengono chiuse – e chiude poi – una persona deve chiedere la giornata di lavoro per fare la fila per le analisi ed anche il pomeriggio: c’era gente in coda dalle 14».

Articoli correlati

top