Coronavirus, il comunicato ufficiale del Ministero conferma: un caso in Calabria

Il punto della situazione sino al pomeriggio di oggi fatto dal Ministero della Salute: confermato un caso accertato in Calabria
Il punto della situazione sino al pomeriggio di oggi fatto dal Ministero della Salute: confermato un caso accertato in Calabria

«Sono 888 le persone contagiate dal nuovo coronavirus Sars-CoV-2 in Italia, di cui 46 guariti e 21 deceduti. Si tratta di persone anziane con altre patologie.
Al riguardo sarà l’Istituto superiore di sanità a confermare da oggi se le persone sono morte a causa del Coronavirus o per malattie pregresse». È quanto si legge nel comunicato ufficiale del Ministero della Salute.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 345 e 64 sono in terapia intensiva, mentre 412 asintomatici sono in isolamento domiciliare fiduciario.

«Il numero di contagiati nelle singole Regioni – prosegue la nota – è il seguente: in Lombardia sono 531, 151 in Veneto, 145 in Emilia-Romagna, 19 in Liguria, 11 in Piemonte, 8 in Toscana, 6 nelle Marche, 4 in Sicilia, 4 in Campania, 3 nel Lazio, 3 in Puglia, 1 in Abruzzo, 1 in Calabria e 1 nella Provincia autonoma di Bolzano. Questi i dati ufficiali comunicati oggi nella conferenza delle ore 18 dal Commissario per l’emergenza della Protezione civile, Angelo Borrelli, insieme al presidente dell’ISS Silvio Brusaferro».

Come si evince dalla nota ufficiale, dunque, il Ministero della Salute ritiene caso accertato quello indicato oggi in Calabria, con il paziente di Cetraro che è risultato positivo al primo tampone.

Sulla vicenda si è generata confusione a seguito di più comunicazioni da canali ufficiali, che hanno riferito di un secondo test effettuato sul paziente risultato negativo e di un invio effettuato successivamente all’ISS. Ora, dalla nota ufficiale del Ministero, invece, si apprende che l’unico caso risultato positivo è stato classificato come accertato.

Ci scusiamo con i nostri lettori per le notizie convulse susseguitesi in giornata. Ma, come sempre accade in questi casi, abbiamo attinto notizie solo da fonti ufficiali ed accertate.